E' stata una gara di dominio quella portata avanti da Dennis Foggia nel Gp di Brno. Approdato al team Leopard proprio in questa stagione, dopo tre gare difficili è andato ad assegnare il primo colpo grosso in Repubblica Ceca.
Per gli italiani, notevole anche la rimonta di Niccolò Antonelli che partito dal dodicesimo posto in griglia è riuscito a recuperare e tagliare il traguardo in quarta posizione.

Di seguito LE PAGELLE della gara di Brno.

DENNIS FOGGIA 10
Che gara quella di Dennis! In Moto3 non è facile restare in testa per oltre metà gara, ma lui c'è riuscito dettando il ritmo e rispondendo colpo su colpo agli attacchi degli avversari. Attenzione, perchè il leopardo ha iniziato a ruggire.

ALBERT ARENAS 9
La sua è stata una gara da vero leader del mondiale e chi pensava che le due vittorie in Qatar e Jerez 1 fossero un caso, si sbagliava di grosso. Arenas ha lo sguardo di chi vuole vincere il mondiale e se riuscirà ad avere questa costanza per tutta la stagione riuscirà ad ottenerlo a mani basse.

AI OGURA 8
In lotta per il titolo, non demorde neppure il giapponese che nonostante l'atterramento subito a Jerez 2 è riuscito a rialzarsi più forte che mai. Anche per lui vale la stessa regola, costanza e nervi saldi.

NICCOLO' ANTONELLI 7
La rimonta di Antonelli è stata pazzesca, viene solo da domandarsi cosa avrebbe fatto se fosse riuscito a partire nel gruppo davanti. Se vorrà concretizzare i suoi risultati dovrà migliorare in qualifica. Non gli manca davvero niente per fare bene.

TONY ARBOLINO 6 +
Arbolino e la sfortuna vanno a braccetto in ogni gara. Questa volta il contatto di Arenas, al limite del regolamento, lo ha portato ad andare largo e scivolare in ottava posizione. Peccato perchè anche questa volta avrebbe potuto lottare per il podio.

ROMANO FENATI 6
Dalla sua parte aveva Max Biaggi che conosce il circuito di Brno come le sue tasche e infatti Fenati è riuscito a portare a casa il miglior piazzamento di questo 2020. Ancora c'è da adattarsi all'Husqvarna, ma il team giusto alle spalle ce l'ha.

STEFANO NEPA 6
Anche per Nepa è stato il miglior risultato di questo 2020. Sempre nel gruppo centrale avrebbe avuto il passo per fare anche di più, ma partire dalla quinta fila è sempre un problema.

CELESTINO VIETTI 5
Dalle stelle di Jerez 2 ad una gara anonima a Brno...dove è finito Celestino? La KTM dello Sky Racing team VR46 non era proprio al top in Repubblica Ceca e la tredicesima piazza di Vietti ne è la conferma. Un vero peccato.

ANDREA MIGNO 5
Anche per Migno l'intero weekend non è andato bene, pessime le qualifiche altrettanto la gara. In Austria ci sarà da ripartire con entusiasmo per cercare di cancellare una gara del tutto anonima.

TATSUKI SUZUKI 4
Che peccato per il giapporiccionese del team Sic58! Dopo la vittoria a Jerez 2 e la terza posizione dal quale è scattato a Brno avrebbe sicuramente potuto lottare per il podio se non fosse arrivata la caduta in gara. Suzuki era al secondo posto della classifica generale a +6 da Arenas e adesso è scivolato quarto a +26. No comment!

MotoGP, GP Austria: gli orari TV di Sky, TV8 e DAZN