Anche le più piccole categorie del Motomondiale sono pronte a tornare in pista al Red Bull Ring. Dopo la gara di Brno che ha visto i portacolori italiani protagonisti sia in Moto3 con Dennis Foggia che in Moto2 con Enea Bastianini, tutto è pronto per un nuovo capitolo di questa stagione 2020.

In Moto3


Saranno due le gare che verranno disputate sul circuito austriaco e per questo, in ottica campionato, sarà importante che i piloti trovino da subito il giusto feeling e il giusto set up.

In Moto3 il leader del Mondiale, Albert Arenas, riuscirà a restare ancora al comando, o cederà agli attacchi di Ai Ogura ma anche dei piloti italiani? Dennis Foggia in sella alla Honda del team Leopard sembra aver trovato il giusto feeling, ma da tenere d'occhio ci saranno anche i due piloti del team Sic58 Squadre Corse. Sia per Niccolò Antonelli che per il giapporiccionese Tatsuki Suzuki si prospetta una gara molto importante in ottica campionato e la concentrazione dovrà essere tantissima.

Questo vale anche per Tony Arbolino che lo scorso anno in Austria conquistò il secondo gradino del podio e che cercherà il riscatto dopo un Granpremio ceco che non è andato come avrebbe voluto.

Nel 2019 a vincere al Red Bull Ring fu Romano Fenati con la Honda del team Snipers...passato quest'anno all'Husqvarna del team di Max Biaggi, riuscirà a ripetersi?

Da non dimenticare, poi, sono anche i due alfieri dello Sky Racing team VR46 Celestino Vietti Ramus e Andrea Migno. Per entrambi, nelle due gara austriache, dovranno puntare al rilancio: sbagliare non è più ammesso.

MotoGP, GP Austria: la leadership di Quartararo è in pericolo?

In Moto2


Cosa ci attende invece in Moto2? Enea Bastianini dopo la prima vittoria a Jerez2 e l'altra a Brno sembra averci preso gusto e questo entusiasmo fa bene sperare. E' lui infatti a condurre la classifica generale con 73 punti seguito dal portacolori Sky racing team VR46 Luca Marini.

Da tenere d'occhio sarà però anche il giapponese Tetsuta Nagashima che a Brno ha ottenuto l'undicesimo piazzamento ed è scivolato in classifica generale fino alla terza posizione. Che farà invece Lorenzo Baldassarri (team Pons)? Saprà bissare o migliorare il quarto posto del 2019, dopo la sofferta gara di Brno?

Non resta che attendere il weekend e goderci un altro bellissimo spettacolo sperando di vedere ancora una volta, i piloti italiani tra i protagonisti.

MotoGP, GP Austria: gli orari TV di Sky, TV8 e DAZN