Il Red Bull Ring si è presentato con asfalto asciutto nel primo turno di prove libere della classe cadetta, che ha visto chiudere Tony Arbolino davanti a tutti. Il pilota del team Snipers ha centrato il miglior tempo in 1’36.550 e si è imposto da subito in maniera convincente, con quasi tre decimi di vantaggio sul secondo classificato, John McPhee (Petronas Sprinta Racing). A completare la tripletta Honda è Jaume Masia (Leopard Racing), che vorrà riscattarsi dalla caduta avvenuta nel Gran Premio della Repubblica Ceca.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

Italia


A poco meno di mezzo secondo dal connazionale ha chiuso Celestino Vietti (Sky Racing Team VR46) da subito nel gruppo di testa, seguito per 18 millesimi da Niccolò Antonelli (SIC58 Squadra Corse). Ottavo tempo per Andrea Migno, undicesimo Dennis Foggia, vincitore di Brno che punta a replicare sulla pista austriaca le buone sensazioni alla guida della sua Honda. 15esimo Stefano Nepa, seguito da Romano Fenati.

Top 10


Sono stati registrati distacchi millesimali tra Raul Fernandez, sesto, seguito dal suo compagno di squadra Kaito Toba nel Red Bull KTM Ajo, mentre in nona posizione c’è il leader della classifica Albert Arenas che farà il massimo per aumentare il distacco dagli inseguitori. Decimo Tatsuki Suzuki a sette decimi dal primo.

1. Tony Arbolino (Rivacold Snipers Team) – 1:36.550

2. John McPhee (Petronas Sprinta Racing) + 0.291

3. Jaume Masia (Leopard Racing) + 0.366

4. Celestino Vietti (SKY Racing Team VR46) + 0.489

5. Niccolo Antonelli (SIC58 Squadra Corse) + 0.507

6. Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo) + 0.516

7. Kaito Toba (Red Bull KTM Ajo) + 0.517

8. Andrea Migno (SKY Racing Team VR46) + 0.557

9. Alberto Arenas (Valresa Aspar Team) + 0.579

10. Tatsuki Suzuki (SIC58 Squadra Corse) + 0.710

MotoGP, Misano con il pubblico: c'è l'ok della regione