È di Tatsuki Suzuki il miglior tempo ottenuto nel pomeriggio sulla pista austriaca, con le calde condizioni estive, ovvero trenta gradi nell’aria, e non tutti i piloti della Moto3 hanno potuto migliorare i propri cronometrici. Questo però non è il caso del “giappo-riccionese”, che grazie all’1’36.398 firmato con la Honda della SIC58 Squadra Corse si è piazzato terzo nella combinata e nelle FP2 ha beffato Gabriel Rodrigo, secondo.

In terza posizione troviamo il tricolore grazie a Tony Arbolino (team Snipers) che riesce anche lui a fare un passo in avanti e si prende la quinta posizione nella classifica combinata dei tempi, dimostrando di avere già un buon passo sulla pita austriaca, dove sarà alla ricerca della sua prima conferma stagionale.

Top 5


Seguono poi nelle FP2 John Mc Phee e Albert Arenas, con l’inglese del team Petronas che riesce a migliorarsi rispetto al mattino, a differenza del leader in carica. Lo spagnolo, come Celestino Vietti (Sky Racing Team VR46), restano ancorati nelle prime due posizioni della classifica combinata, dopo aver svolto due giri molto consistenti già al mattino. Il piemontese, tra l’altro, resta ancora l’unico pilota ad aver battuto il muro dell’1’36.

Italiani


Nella Top 14 provvisoria, ovvero coloro che passeranno direttamente alla Q2, al momento c’è anche Dennis Foggia, undicesimo, mentre ne è rimasto fuori per soli 33 millesimi Andrea Migno che avrà la possibilità ancora di migliorarsi domani mattina nelle fP3, meteo permettendo (le ultime novità della Moto3). Come lui anche Romano Fenati, ventesimo, Stefano Nepa ventitreesimo seguito da Niccolò Antonelli.

MotoGP, GP Stiria: tutti gli orari TV su Sky, DAZN e TV8