Il Gran Premio dell’Emilia-Romagna e della Riviera di Rimini si è concluso il sabato pomeriggio per Tatsuki Suzuki, dopo che gli è stata riscontrata la frattura del braccio sinistro. Week end finito per lui, che è dovuto passare dalla sala operatoria e che ha intenzione di tornare in pista il prima possibile.

Tutto ok


A dare la notizia della riuscita dell’operazione è stato lo stesso pilota “giappo-riccionese” sui social e subito dopo l’ha raccontato bene Paolo Simoncelli, team principale della SIC58 Squadra Corse, nel suo “diario di bordo” che scrive dopo ogni GP. Simoncelli Senior racconta: “Durante le ufficiali della Moto3 Tatsuki conquista il 2º tempo ma nel tentativo di agguantare la pole all’ ultimo giro disponibile, cade alla curva del Rio, fratturandosi il braccio sinistro. Dopo le prime cure al centro medico ieri è stato operato a "Villa Maria" a Rimini dal Prof. Lucchetti assistito dal Dott. Lucidi. L’operazione é andata molto bene”.

Domenica Tatsu è comunque apparso in griglia di partenza, ma sotto un’altra veste: “Si è improvvisato ombrellina per Niccoló. Ha dichiarato che per adesso preferisce continuare la sua carriera da pilota piuttosto che intraprendere quella da modella”. Meglio, Tatsu ti aspettiamo in pista!

Moto3, GP Emilia Romagna: LE PAGELLE