Le qualifiche della classe cadetta del GP di Barcellona si sono concluse con il miglior crono assoluto di Tony Arbolino, che ha riscritto il nuovo record della pista con una prestazione perfetta. Il pilota del team Snipers ha compiuto un’impresa fermando il cronometro sull’1’47.762 rifilando oltre sei decimi ai primi due diretti inseguitori, Raul Fernandez e Gabriel Rodrigo. Lo spagnolo e l’argentino hanno siglato lo stesso crono, con Fernandez che nel tentativo di migliorare ha avuto un high side sul finale.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

Seconda fila


Dalla seconda fila scatterà Albert Arenas, il leader del Campionato per soli sei punti di vantaggio su Ogura e punterà a dominare quello che è il suo Gran Premio di “casa”. Disastrose invece le qualifiche del giapponese, che non è passato in Q2 e quindi partirà dalla 24esima casella. Dalla quinta casella scatterà invece Jaume Masia, e il sesto tempo porta il nome di Niccolò Antonelli, che conquista un buon risultato con la Honda della SIC58 Squadra Corse.

Fenati arretrato


La terza fila ospiterà Filip Salac, Kaito Toba e Darryn Binder, mentre nella quarta troveremo Andrea Migno, miglior portacolori dello Sky Racing Team VR46, dato che Celestino Vietti partirà solo dalla diciassettesima posizione. Guardando agli altri italiani troviamo Dennis Foggina in tredicesima posizione, Romano Fenati in quindicesima, mentre Riccardo Rossi, Stefano Nepa e Davide Pizzoli non hanno passato la Q1.

MotoGP Barcellona, mercato: Martin in Ducati, la conferma