Mercoledì Tony Arbolino si è diretto ad Aragon per affrontare l’undicesimo Gran Premio stagionale della Moto3 e invece sulla sua Honda del team Snipers non ci è proprio potuto salire. Infatti il ragazzo di Garbagnate Milanese sta effettuando la quarantena, poiché sul volo che ha preso a Parigi per Milano, la settimana prima, una persona era positiva al Covid ed era seduto nelle sue vicinanze.

Com'è andata


A raccontarlo è stato il pilota attraverso il suo profilo social: “Il Ministero della Salute mi ha comunicato che sul mio volo di ritorno da Le Mans e? stato identificato un caso confermato di COVID-19. Purtroppo la persona positiva in oggetto era seduta due file dietro alla mia e questo mi obbliga ad effettuare un periodo di quarantena, anche se ho effettuato 3 tamponi che confermano la mia negatività e anche se non sono stato a stretto contatto con questa persona a me ignota”.

 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Ieri sera mi e? stato comunicato da parte del Ministero della Salute che sul mio volo di ritorno da Le Mans e? stato identificato un caso confermato di COVID-19. Purtroppo la persona positiva in oggetto era seduta due file dietro alla mia e questo mi obbliga ad effettuare un periodo di quarantena, anche se ho effettuato 3 tamponi che confermano la mia negativita? e anche se non sono stato a stretto contatto con questa persona a me ignota. Sono molto triste, arrabbiato e deluso per il fatto che dovro? saltare questa gara ad Aragon. Anche perche? in tutti questi mesi ho sempre rispettato scrupolosamente tutte le misure ristrettive per tutelare la mia salute e quella altrui. Ad ogni modo, non posso e non ho potuto fare nulla per cambiare questa situazione e non mi resta che seguire le indicazioni del Ministero della Salute Italiana che ha a cuore, come tutti noi, la tutela della nostra Salute. Ci sono cose che non possiamo controllare, però possiamo sicuramente controllare come noi reagiamo alle cose: adesso farò questa quarantena per caricarmi al massimo e tornare ancora più determinato e con più fame di prima. L’obiettivo rimane chiaro A settimana prossima

Un post condiviso da Tony ArbolinoARBO (@tony_arbolino) in data:

Moto2, mercato piloti: Arbolino firma con Intact Gp

Che delusione


Uno stop non facile questo da accettare, soprattutto per un pilota in piena lotta iridata (dopo l'ottimo secondo posto francese) quando mancano cinque gare alla fine: “Sono molto triste, arrabbiato e deluso per il fatto che dovrò saltare questa gara ad Aragon. Anche perché in tutti questi mesi ho sempre rispettato scrupolosamente tutte le misure ristrettive per tutelare la mia salute e quella altrui”. Nulla però è in suo potere per modificare la vicenda: “Non posso e non ho potuto fare nulla per cambiare questa situazione e non mi resta che seguire le indicazioni del Ministero della Salute Italiana che ha a cuore, come tutti noi, la tutela della nostra Salute. Ci sono cose che non possiamo controllare, però possiamo sicuramente controllare come noi reagiamo alle cose: adesso farò questa quarantena per caricarmi al massimo e tornare ancora più determinato e con più fame di prima”.

Moto3 Aragon, FP3: Migno primo, Fernandez leader nella combinata