L’incubo è finito per Tony Arbolino. Il pilota di Garbagnate Milanese potrà tornare in pista a disputare il GP di Teruel dopo la brutta vicenda in cui è stato involontariamente coinvolto. Infatti Arbolino era stato costretto a saltare lo scorso fine settimana il Gran Premio d’Aragon poiché sul volo Parigi-Milano, che aveva preso dopo il GP di Francia, un passeggero seduto due file dietro di lui era risultato positivo al Coronavirus. Nonostante lui fosse risultato negativo a tutti i tamponi fatti, per la legge italiana doveva osservare la quarantena.

Moto3, dilaga il Covid: positivo anche Riccardo Rossi

Welcome back!


Così ha fatto e ora, dopo esser risultato nuovamente negativo al tampone, ha avuto il via libera per partecipare al Gran Premio di Teruel. Arbolino è così potuto tornare nel paddock, domani tornerà alla guida della sua Honda del team Snipers, con l’obiettivo di recuperare punti in campionato. Il 19enne, infatti, paga solo 29 lunghezze dal leader Albert Arenas e tutto può ancora succedere.

Moto3, Simoncelli contro la direzione gara: "Mi meraviglio di Spencer"