Moto3, Sky Racing Team: dal debutto stellare al finale 2020 a Portimao

Moto3, Sky Racing Team: dal debutto stellare al finale 2020 a Portimao© Milagro

Il team legato all’Academy di Valentino Rossi non sarà al via la prossima stagione del Mondiale, ufficialmente per “mancanza di talenti italiani”. Ripercorriamo le tappe dell’avventura dello Sky Racing Team nella classe minore del Motomondiale

 

1 dicembre

Come la “controparte” spagnola Estrella Galicia - Monlau Competicion, anche lo Sky Racing Team VR46 Moto3 legato all’Academy non sarà al via della Moto3 2021. Questo sia perché non ci sono talenti italiani in giro che possano disputare il Mondiale sia perché la chiusura del team è parte dell’operazione (le KTM del team ad Avintia) che ha portato Luca Marini in MotoGP dalla Moto2. 

La parabola della squadra italiana è stata piuttosto simile alla controparte spagnola, è mancato solamente il titolo mondiale, ma ha portato alla ribalta dei talenti come Dalla Porta, Bagnaia, Vietti, Foggia, Bulega ed anche buoni piloti come Fenati e Migno. 

Ripercorriamo le tappe dell’avventura dello Sky Racing Team VR46 nel Mondiale Moto3

2014 - Debutto e prime vittorie


Un paio d’anni dopo l’ingresso di Monlau Competicion, nel 2014 arriva il momento dello Sky Racing Team VR46, partnership tra Sky e la VR46 di Valentino Rossi. Da subito la struttura si affida alle veloci e performanti KTM RC250GP, piloti Romano Fenati e Pecco Bagnaia. Grazie proprio al pilota ascolano arrivano le prime 4 vittorie nella stagione di debutto della squadra. Fenati chiude al quinto posto il campionato con Bagnaia 16° 

2016 - Fenati appiedato, arriva Dalla Porta


Nel 2016 ai confermati Fenati e Migno si aggiunge Nicolò Bulega, campione del CEV Moto3 con il team Junior. La stagione è piuttosto altalenante, tra belle prestazioni e problemi. Tutto procede “liscio” fino a prima del weekend in Austria quando Fenati viene sospeso dalla squadra per screzi con la dirigenza e successivamente vede il suo contratto rescisso. Al posto dell’ascolano arriva Lorenzo Dalla Porta. Fenati, grazie ai punti conquistati fino all’Austria, chiude 10° ma a fine stagione a sorridere è Bulega che chiude settimo mentre Migno è 17° e Dalla Porta è 30° 

2017 - Migno da sogno al Mugello


Nel 2017 i piloti sono ancora Migno e Bulega, le moto sempre le KTM RC250GP più evolute rispetto all’anno precedente. Il migliore a fine stagione è il pilota di Saludecio con l’8^ posizione finale grazie alla perla della prima vittoria in carriera al Mugello davanti a Di Giannantonio. Nel corso della stagione fa il suo esordio anche Dennis Foggia, proveniente dal CEV Moto3, con due wild card in vista della stagione successiva.

2018 - Foggia titolare e l'esordio di Celestino Vietti


L’anno seguente i piloti titolari della squadra sono Nicolò Bulega e Dennis Foggia. Stagione molto complicata per i due piloti, tanti ritiri sia per Nicolò che per Dennis ed un infortunio per Bulega riportato dopo la gara in Thailandia, chiusa in settimana posizione. Al posto del numero 8 arriva Celestino Vietti dal CEV ed il suo è un esordio con il botto. 14^ in Giappone e 3° posto la gara dopo in Australia. A fine stagione è Foggia il meglio piazzato con la 19^ posizione finale e 55 punti, per Bulega solo 18 punti con Vietti che gli arriva davanti nonostante le sole 4 gare disputate.

2019 - Vietti superstar


Il 2019 è l’anno della grande esplosione di Celestino Vietti. Il pilota piemontese sale tre volte sul podio (Jerez, Catalunya e Motegi) e chiude al sesto posto in campionato con 135 punti. Anche Foggia va a podio in quel di Aragon con la terza posizione.

2020 - Ultime vittorie ed ultimi podi


Per l’ultima stagione in Moto3, Vietti viene confermato ed al suo fianco ritorna Andrea Migno per il suo secondo “stint” in squadra. Stagione difficile per il pilota di Saludecio mentre Vietti è arrivato a lottare per il titolo fino alla gara di Teruel, chiusa in quinta posizione. I due zeri di Valencia lo hanno allontanato dalla possibilità di vincere il Mondiale e la settima posizione di Portimao a poco è servita. Celestino può consolarsi con le prime due vittorie in carriera (Stiria e Le Mans) e la promozione in Moto2.

MotoGP: scatto “virale” per Zarco e la fidanzata in sella alla Ducati Diavel

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi