Kazuki Masaki ha annunciato il ritiro dalle corse. Il pilota giapponese ha comunicato la sua decisione attraverso un post apparso su Instagram nella giornata di mercoledì.

L'annuncio via social


 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Kazuki Masaki ?? ?? (@kazuki.masaki)

"Ho deciso di ritirarmi dalle mie attività come pilota di moto. Non ho ottenuto i risultati sperati nel Mondiale Moto3, in cui ho corso per due stagioni. Ci ho riprovato ripartendo dal CEV, ma nemmeno lì sono riuscito a conquistare grandi risultati", ha spiegato Masaki.

C’è stata poi la morte di mio padre. Se n’è andato a settembre, e da allora ho cominciato a pensare al mio futuro. Dopo il mio ritorno in Giappone ho ricevuto un’offerta, ma fin da quando ero piccolo ho sempre sperato di arrivare in MotoGP. Era quindi il momento di fermarsi, ora che il percorso è diventato più difficile. Non ho alcun rimpianto. Un grazie a tutti quelli che mi hanno supportato fino a questo momento, darò il massimo nelle nuove sfide che mi attendono. Ma amo le corse, quindi sarò ancora in giro per i circuiti come tifoso. Ci vedremo da qualche parte”, ha concluso il nativo di Fukuoka.

Masaki può vantare nel suo curriculum la vittoria della Red Bull MotoGP Rookies Cup, ottenuta nel 2017. Nel 2018 e 2019 ha corso nel Mondiale Moto3 con il team RBA BOE Skull Rider, prima di passare nel CEV con il team Laglisse nella stagione 2020, conclusa con il nono posto finale.

Dalla storia al ritiro: Pawi annuncia l'addio alle corse