Cala la sera sul circuito di Losail, in Qatar, con il conseguente abbassarsi delle temperature ed è Kaito Toba a chiudere nel suo segno la prima giornata di prove libere del 2021 (guardate qui il calendario). Il giapponese del team CIP ha fermato il cronometro sul 2’04.839 e la concorrenza alle sue spalle è alta.

Distacchi minimi


Jaume Masia, con la KTM del team Ajo, si è messo in mostra e ha chiuso secondo per soli 42 millesimi, seguito dall’Argentino del team Gresini Gabriel Rodrigo, a 68 millesimi dal primo, e da Sergio Garcia, a 96 millesimi. Ma c’è un altro pilota che rientra nel decimo di ritardo da Toba, ovvero lo svizzero Jason Dupasquier, alla guida della KTM del team Prustel, a + 0.099 s.

 

Le prestazioni degli "azzurri"


Il primo italiano lo troviamo in sesta posizione, e si tratta di Niccolò Antonelli, a un decimo dal primo, competitivo fin da subito con la nuova squadra Avintia. Bene anche il suo compagno nella VR46 Riders Academy Andrea Migno, nono a due decimi e mezzo dal primo, anche lui al debutto con il nuovo team, Snipers. Con questi colori l’anno scorso Tony Arbolino ha lottato fino all’ultima gara per il titolo, perso per soli quattro punti, il romagnolo proverà a fare meglio.

Un buon salto in avanti l’ha fatto Dennis Foggia, dodicesimo, mentre è 17esimo Romano Fenati con la KTM del team di Max Biaggi. Oltre la top 20 ha chiuso la coppia italiana del team Boé, con Riccardo Rossi ventunesimo e Stefano Nepa venticinquesimo. Ma il fine settimana di lavoro è appena cominciato.

La classifica delle FP2


 MotoGP Qatar: per la gara di domenica attenzione al vento