È arrivata la penalità per Jeremy Alcoba e John McPhee, protagonisti di una rissa a bordo pista durante il Gran Premio di Doha della categoria Moto3.

L’episodio


I due piloti sono entrambi finiti a terra dopo una carambola innescata dallo stesso Alcoba, autore di un errore di valutazione nell’approccio della staccata di curva 1 a 4 giri dalla fine. Nell’episodio, lo spagnolo ha toccato la ruota posteriore di Darryn Binder, leader della corsa in quel momento, finendo a terra. La moto di Alcoba è così finita addosso a McPhee, costringendo anche il pilota del team Petronas alla caduta.

Un episodio che sul momento è parso ai più un contatto di gara normale per una categoria combattuta come la Moto3, ma che ha acceso gli animi dello stesso McPhee, portandolo a una reazione sconsiderata. Il britannico ha provato a spintonare Alcoba, sferrandogli poi un calcio. Jeremy ha provato, a sua volta, a reagire, prima dell’arrivo dei commissari a separare i due.

La sanzione


Alla luce di quanto accaduto, gli Stewards hanno deciso di sanzione entrambi i piloti: il numero 17 è stato punito con una multa da 1000 euro e dovrà partire dalla pit lane nel prossimo Gran Premio del Portogallo, 10 secondi dopo la partenza normale. Punizione similare per il portacolori del Gresini Racing, punito con una multa da 1000 euro e anche lui costretto a partire dalla pit lane a Portimao, ma 5 secondi dopo il canonico start.

Moto3 GP Doha, classifica piloti: Pedro Acosta è il nuovo leader