Come ci aveva insegnato il 2020, la seconda gara che si corre sullo stesso tracciato non è mai uguale alla prima. Riserva sempre sorprese e novità e il cambiamento delle temperature e delle condizioni influiscono. Questo è quanto accaduto ieri in Qatar, dove tra l'altro ben sette piloti penalizzati per guida irresponsabile nelle qualifiche sono partiti dalla pit lane, e proprio tra questi c’è stato il vincitore della gara.

Pedro Acosta: 10 e lode

Lo spagnolo è stato impeccabile per tutti i 18 giri della gara e al suo secondo GP ha già festeggiato la prima vittoria. I primi passi di una leggenda?

Niccolò Antonelli: 8

Ritrova il podio dopo un 2020 in grande difficoltà. Ha gestito la gara con intelligenza, misurando la corsa e vincendo il duello con Migno. Bravo!

Andrea Migno: 7

Anche il romagnolo si è ritrovato ed è tornato a stare costantemente davanti, peccato esser mancato sul finale e sul podio. Ma il segnale di rinascita l'ha dato.

Moto3 GP Doha, Andrea Migno lancia l'appello: "Serve la Superpole"

Izan Guevara: 7

Caduto rovinosamente nel warm up, il debuttante è stato portato via in barella al centro medico, per lui nessuna frattura. Arriva l’ok dai medici, corre e arriva sesto. Applausi!

Darryn Binder: 6


Gli è sfumata la vittoria per soli 39 millesimi, per mano del debuttante. Dopo esser stato nelle posizioni che contano, ci si aspettava nettamente di più. Ha perso un’occasione, sconfitta pesante.

Gabriel Rodrigo: 5

L’argentino del team Gresini a due giri dalla fine è il leader della gara, ma arriva al traguardo solo tredicesimo dopo un contatto con Masia. Quando si è nel posto giusto, ma nel momento sbagliato.

Jaume Masia: 5

Solo nono al traguardo, sullo spagnolo vincente nel primo GP e partito dalla pole position le aspettative erano più alte. Gestione gara da rivedere.

Romano Fenati: 5

Scattato dalla pit lane come Acosta, ha chiuso solo in top 10. L’unico pilota italiano di quel gruppo ad arrivare a punti, ma considerando la sua esperienza, avrebbe potuto fare di più?

Carlos Tatay: 3

Nel primo GP ha contribuito alla caduta di Dennis Foggia, a sto giro le “vittime” sono stati Xavier Artigas e Adrian Fernandez. Deve darsi una regolata.

John McPhee: 3

Va bene la frustrazione per due GP rovinati da colleghi (nel GP del Qatar era stato falciato da Artigas) e magari anche lo shock per essersi visto arrivare vicino al casco la ruota della Honda di Alcoba, ma la reazione non è stata edificante. 

Moto3 GP Doha, Acosta dalla penalità alla vittoria: "Sapevo di farcela"