Il venerdì del Gran Premio di Spagna della classe cadetta parla argentino con Gabriel Rodrigo, che conquista il miglior tempo della giornata in 1’45.651 con un margine di due decimi e mezzo su Niccolò Antonelli, leader del mattino. Il romagnolo del team Avintia ha anche fatto registrare una caduta, senza conseguenze, ed è seguito dal connazionale Romano Fenati, terzo a quattro decimi dal primo.

Nepa ai piedi della top 14


Quasi tutti sono riusciti a migliorare il proprio crono del mattino e la top 5 è completata da Jason Dupasquier e da Darryn Binder, che è scivolato senza conseguenze. Nelle prime 14 posizioni, che potrebbero decretare il passaggio diretto alla Q2 di domani, troviamo altri due azzurri, ovvero Andrea Migno, settimo, e Dennis Foggia dodicesimo, mentre ha chiuso 16esimo Stefano Nepa, preceduto da Jeremy Alcoba e Tatsuki Suzuki che hanno siglato lo stesso crono.

Un occhio ai debuttanti


Ottavo il leader del campionato Pedro Acosta, a otto decimi tondi da Rodrigo, mentre son indietro gli altri debuttanti: Izan Guevara è 18esimo, Xavier Artigas (che dopo tre gare è ancora a zero punti) ventesimo. Seguito da Riccardo Rossi che non è riuscito a migliorarsi dal mattino.

La classifica combinata del venerdì


Red Bull Rookies Cup: si corre a Jerez con David Alonso in fuga