Il Gran Premio di Spagna della Moto3 sul tracciato di Jerez de la Frontera si è concluso con un buon quarto posto per Andrea Migno, il quale ha sfiorato in volata il podio perdendo la terza posizione in favore di Jeremy Alcoba per una manciata di millesimi dopo aver lottato nel gruppo di testa per tutta la durata della gara.

"Non fatemi domande su Acosta, che ormai non ne posso più. E' un mese e mezzo che dobbiamo parlare di lui", scherza Andrea ai microfoni di Sky Sport. "Lui, comunque, è stato bravissimo, devo fargli nuovamente i complimenti".

MotoE GP Spagna: a Eric Granado la prima E-Pole stagionale

"Sono fiducioso per il campionato"


Parlando della sua gara, comunque, Migno si è reso protagonista di un salvataggio all'ultima curva che gli ha fatto perdere tempo, ma non può non essere soddisfatto: "La mia gara è stata positiva, anche se alla fine ho visto che in molti avevano montato delle gomme morbide, mentre io ho usato una soluzione più dura che non so se sia stata la scelta giusta. Sul salvataggio, sinceramente, non so cosa dire perchè non ho idea di come abbia fatto a restare in piedi, ma sono riuscito a fare perno sul gomito e a perdere soltanto un po' di tempo".

"Tutto sommato sono felice, perchè anche in una pista diversa da Portimao sono stato competitivo e questo mi dà fiducia in vista del campionato. Quest'anno possiamo provarci seriamente e ce la metterò tutta fino alla fine", conclude il portacolori del team Snipers.

MotoGP Spagna, A. Espargaro: "Le Qualifiche un nostro limite"