A due settimane di distanza dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier durante le qualifiche del Gran Premio d'Italia al Mugello, il mondo del motociclismo è ancora scosso dalla perdita del talentuoso pilota 19enne, il cui numero di gara, il 50, verrà ritirato dalla categoria con una cerimonia che si svolgerà durante il prosimo Gran Premio di Germania al Sachsenring, gara di casa del team PrustelGP per cui correva lo svizzero.

Moto3, Q1, Q2 e congelamento tecnico: le novità

L'ennesimo tributo ad un pilota amato da tutti


Il ritiro del numero al Sachsenring non sarà il primo tributo per Jason, per il quale è già stato effettuato un minuto di silenzio al Mugello prima della gara della MotoGP, mentre a Barcellona tutti hanno reso omaggio a Dupasquier attraverso un messaggio su un enorme cartello messo poi in mostra al funerale dello svizzero. L'ultimo saluto al classe 2001 è infatti avvenuto pochi giorni fa alla Basilica di Saint-Pierre-aix-Liens a Bulle, la sua città natale.

Non ci sarà quindi più il numero 50 in Moto3 neanche nelle prossime stagioni, come accaduto in passato con il 48 di Shoya Tomizawa in Moto2 o con il 58 di Marco Simoncelli in MotoGP.

Moto3 e tute aperte: servono mani ferme (e veloci)