Moto3 GP Stiria: le pagelle del Red Bull Ring

Moto3 GP Stiria: le pagelle del Red Bull Ring© Milagro

Acosta si dimostra un'altra volta mattatore, ma Garcia ha il merito di lottare sino alla fine. Fenati usa testa e cuore per il podio, mentre deludono gli altri azzurri. Sfortunato il poleman Oncu

L’incertezza meteo ha aggiunto ulteriore pepe alla corsa della Moto3, già di per sé grande portatrice di emozioni. Il Red Bull Ring ha incoronato una volta di più Pedro Acosta, per il quale ormai è difficile restare sorpresi, ma ha anche confermato il grande stato di forma di Romano Fenati, terzo e purtroppo unico italiano a punti.

Mastica amaro Sergio Garcia, che a due curve dal sogno scivola via ottenendo comunque 20 preziosi punti, mentre affondano inesorabilmente nomi di spicco della categoria come Andrea Migno, John Mcphee o Tatsuki Suzuki, ultimo dei piloti a punti.

Le pagelle del GP di Stiria


Pedro Acosta 9, Mattatore

Un’altra volta si conferma il migliore. Indovina la scelta di gomme e fugge via insieme al rivale per il titolo Garcia, al quale non lascia la vittoria nonostante il corposo vantaggio in classifica, vincendo un duello rusticano ed inducendo l’avversario all’errore. Ognuno dei suoi 53 punti di vantaggio in campionato è più che meritato.

Romano Fenati 8, In forma

Riprende il discorso da dove lo aveva lasciato, ossia dal terzo gradino del podio. Nella fase centrale della corsa la rain comincia a metterlo in difficoltà ma è bravo a non disunirsi, regolando all’ultima curva un pilota coriaceo come Masia. La vetta della classifica è lontana, ma il terzo posto in campionato (dopo tante difficoltà) è davvero notevole.

Sergio Garcia 7, Ultimo a mollare

Gara di carattere del giovane spagnolo, che non risparmia attacchi al limite ad Acosta per tenere viva la speranza mondiale. Sul finale esagera e finisce a terra, ma l’essere riuscito comunque a conquistare la seconda piazza gli assicura un posto tra i promossi.

Darryn Binder 6.5, Caparbio

Monta le slick e di conseguenza la sua gara inizia in salita, ma è bravo a non perdere la calma ed a risalire la classifica. Passa sotto la bandiera scacchi in sesta piazza e conquista il premio di “primo pilota dotato di slick”. Buona prova.

Deniz Oncu 5, Sfortunato

La storica pole del sabato si dissolve nell’aria austriaca a causa di un errore del team in griglia, che lavora sulla moto numero 53 oltre il limite di tempo previsto e costringe il turco a scattare dal fondo. Ne consegue una gara anonima, a più di un minuto dal vincitore.

Andrea Migno 5, Opaco

Il weekend del romagnolo parte nel modo giusto, ma quando il gioco si fa duro ecco arrivare le difficoltà. La 16° piazza in qualifica è il preludio di una domenica avara di soddisfazioni, dove Andrea resta fuori dai punti anche a causa dell’errata scelta di montare i pneumatici da asciutto.

Dennis Foggia 4, Tutto o niente

Al di là della penultima posizione ottenuta nella prima delle due domeniche austriache un dato fa riflettere. Su dieci gare finora disputate Dennis ne ha concluse a punti solo quattro, finendo altrettante volte sul podio. Il talento dunque non manca, ma un andamento così irregolare esclude qualsiasi possibilità di puntare davvero in alto.

Moto3, GP Stiria: Acosta fenomenale, Fenati sul podio

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi