Nella mattinata sul circuito di Aragon Dennis Foggia è balzato in vetta alla classifica dei tempi e ha ottenuto il miglior crono assoluto in 1’58.051 firmato al suo tredicesimo e ultimo giro. Il pilota del team Leopard ha dimostrato di esserci anche questa volta e nella lotta alla pole position del tredicesimo GP stagionale dovranno fare i conti anche con lui. Molto bene anche Izan Guevara, debuttante del team Aspar, che è rimasto a soli 25 millesimi dal nostro connazionale.

Rodrigo è sempre davanti


A un decimo dal primo si è fermato Darryn Binder, terzo, seguito da un Gabriel Rodrigo che fin da ieri ha dimostrato di aver trovato il giusto feeling con la pista. L’argentino, che l’anno prossimo correrà in Moto2, è determinato a conquistare qui un buon risultato, e anche il suo compagno di squadra nel team Gresini, Jeremy Alcoba, passa diretto alla Q2 con il quattordicesimo tempo.

Il testa a testa continua


Lotteranno direttamente per la pole position anche i due principali pretendenti al titolo: Sergio Garcia ha chiuso con la GAS GAS in sesta posizione, Pedro Acosta ha ottenuto il nono tempo a oltre tre decimi di ritardo dal primo. Con loro ci saranno anche i “nostri”: Niccolò Antonelli, settimo, Andrea Migno, decimo, e Romano Fenati, tredicesimo. Sono rimasti appena fuori dalla Q2 Carlos Tatay e Ayumu Sasaki, che nella Q1 dovranno vedersela anche con Kaito Toba e i due piloti del team Boé Stefano Nepa e Riccard Rossi.

Ecco la classifica combinata dei tempi:

MotoGP Aragon, Vinales? In bilico tra sesto e decimo posto