La classe cadetta è tornata in pista dopo che la pioggia ha fatto capolino sul circuito di Misano (ecco gli orari tv), ma il nome del leader della prima giornata non è cambiato. Per il secondo e ultimo turno della giornata Dennis Foggia si è confermato davanti a tutti, con il crono di 1’42.333, e pare proprio lui il pilota da battere domenica in gara.

Incredibile Bertelle 


Secondo a sorpresa Pedro Acosta, leader del campionato che è rimasto a soli 13 millesimi dalla Honda del team Leopard, e che ha preceduto il trio composto da Niccolò Antonelli, Romano Fenati e Andrea Migno, forti di un ottimo feeling con il tracciato di casa. Ma le buone notizie per l’Italia non sono finite qui e Matteo Bertelle, wild card del GP, si è imposto sugli avversari chiudendo con una straordinaria sesta posizione.

Garcia per ora è in difficoltà


In settima posizione troviamo poi John McPhee, pilota del team Petronas, mentre il suo compagno di squadra Darryn Binder nella classifica combinata dei tempi è nono, autore di un high side senza conseguenze (dopo un controllo al centro medico). Tra i due è rimasto Deniz Oncu, pilota turco del team Tech 3, e a completare la top 10 c’è Filip Salac, fresco del contratto con il team Gresini per il 2022 in Moto2. Seguono poi Jaume Masia e Tatsuki Suzuki, ed è invece provvisoriamente in Q1 Sergio Garcia, solo diciottesimo. Domani, nelle fp3, punterà a centrare il passaggio diretto alla Q2 con Stefano Nepa che oggi l’ha preceduto e Riccardo Rossi, ventunesimo.

Ecco la classifica combinata dei tempi:

Moto3: Ivan Ortola e il team MTA pronti all'esordio mondiale nel 2022