Suona l'inno italiano dopo la gara della Moto3 al Misano World Circuit Marco Simoncelli, con un grande Dennis Foggia che, in sella alla Honda del team Leopard, ha conquistato una grande vittoria andando così a bissare quella ottenuta sette giorni fa ad Aragòn e riaprendo il mondiale portandosi a -42 da Acosta.

Podio tutto italiano, con Niccolò Antonelli ed Andrea Migno rispettivamente in seconda e terza posizione in quello che sarebbe potuto essere un poker di piloti tricolore se Romano Fenati, scattato dalla pole e in fuga con ampio margine, non fosse caduto a dieci giri dalla fine. Quarta piazza per Sergio Garcia, che recupera punti in classifica dopo lo zero dello scorso weekend, seguito da Jaume Masia e Darryn Binder.

Moto3: Ivan Ortola e il team MTA pronti all'esordio mondiale nel 2022

Acosta limita i danni in settima piazza


Non in grande spolvero il leader del mondiale Pedro Acosta, che riesce a conquistare un settimo posto avendo la meglio sul resto del gruppo degli inseguitori limitando i danni in un weekend non semplice per lui, seguito da Carlos Tatay e da un positivo Stefano Nepa in nona piazza, con Ayumu Sasaki a chiudere la top ten.

A punti anche Riccardo Rossi, undicesimo, mentre ha concluso in 18esima posizione Matteo Bertelle nella propria gara d'esordio nel mondiale con la KTM del Bardahl VR46 Riders Academy. Più indietro Alberto Surra, non al top della forma dopo la caduta del sabato, mentre è finita con una caduta nei primi giri la corsa di Elia Bartolini.

SBK Barcellona: Rea batte Razgatlioglu nella Superpole Race

La classifica finale della gara