Moto3 Austin, Migno sbotta dopo il GP: “Chi comanda deve intervenire subito”

Moto3 Austin, Migno sbotta dopo il GP: “Chi comanda deve intervenire subito”© Milagro

Coinvolto nel terribile incidente verificatosi durante il GP delle Americhe, l'italiano chiede provvedimenti immediati per evitare il verificarsi di altre tragedie

Andrea Migno è visibilmente scosso dopo l’incidente che lo ha visto coinvolto assieme a Deniz Oncu, Jeremy Alcoba e Pedro Acosta nelle ultime fasi del GP Americhe.

SBK Portimao: Rea si prende la rivincita in Gara 2, Razgatlioglu out

Migno: “Quest’anno sono morti 3 ragazzi, non si può correre così”


“La caduta poteva avere conseguenze mortali. Chi di dovere deve intervenire: cosa deve succedere ancora? Bisogna fare qualcosa” ha tuonato il pilota del Team Snipers ai microfoni di Sky. “Quest’anno sono morti 3 ragazzi, non si può correre così, non si può correre una gara con 30 piloti che vanno tutti allo stesso modo. Oggi abbiamo rischiato il morto”.

“Sono contento di esserne uscito illeso, mi sono spaventato davvero. Mi è andata bene, ma non è questo il modo di correre” ha proseguito Migno. “Il regolamento della categoria deve cambiare e su questo siamo tutti d’accordo. Di manovre come quella di Oncu ne succedono tantissime in una gara: spero che questo episodio spinga a prendere determinate decisioni”.

Parole che, alla luce di quanto visto oggi ad Austin, non possono che essere condivise da tutti.

Moto2: Romano Fenati con SpeedUp nel 2022

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi