Moto3: la “next generation” italiana è pronta per il Mondiale

Moto3: la “next generation” italiana è pronta per il Mondiale© Milagro

Surra, Bertelle, Bartolini e Lunetta: i nuovi volti del motociclismo tricolore in ambito internazionale hanno tutte le carte in regola per diventare dei grandi protagonisti del Motomondiale in futuro

Con la stagione 2021 che sta ormai volgendo al termine, è già tempo di parlare del 2022 e di come cambieranno gli schieramenti delle classi leggere del Motomondiale, che vedranno grandi rivoluzioni per quel che riguarda i colori italiani. Assisteremo, infatti, ad un vero e proprio ricambio generazionale, che porterà talenti giovani e promettenti nel campionato del Mondo, prendendo il posto dei volti più esperti, ormai prossimi al passaggio di categoria.

Nello specifico, Romano Fenati passerà in Moto2 in sella alla Boscoscuro del team Speed Up al fianco di Fermìn Aldeguer, mentre Niccolò Antonelli dovrebbe salire di categoria con i colori del team VR46. Si tratta di un passaggio importante, visto che i due esperti piloti italiani hanno esordito nel Motomondiale nell'ormai lontano 2012, ma a tenere alta la bandiera italiana in Moto3 nei prossimi anni ci saranno dei nuovi ed altrettanto talentuosi ragazzi pronti a brillare

Surra, Bartolini e Bertelle: l'incredibile vivaio del CIV


Già quest'anno, in svariate occasioni abbiamo avuto modo di vedere in pista nel panorama mondiale i tre talenti protagonisti del Campionato Italiano di categoria. Alberto Surra è il pilota con le maggiori certezze, visto che il torinese (entrato da poco a far parte ufficialmente della VR46 Riders Academy) è già nel Motomondiale in pianta stabile come portacolori del team Snipers e ci resterà anche nel 2022 al fianco di Andrea Migno dopo aver dimostrato di poter essere competitivo anche in piste a lui sconosciute fino a questo momento.

Un discorso analogo si può fare con Elia Bartolini e Matteo Bertelle. Il primo ha già corso diverse gare nel mondiale in questo 2021 sia come wild card, sia come sostituto di altri piloti infortunati arrivando anche in zona punti, mentre il secondo ha potuto avere un assaggio del campionato del mondo a Misano, dove ha condiviso il box con lo stesso Bartolini dimostrando di essere pronto per il grande palcoscenico internazionale, oltre ad aver corso (e vinto) in Red Bull Rookies Cup. Inoltre, uno dei due arriverà al mondiale da campione italiano dopo la finalissima del CIV Moto3 di questo fine settimana a Vallelunga.

Luca Lunetta, l'astro nascente di domani


Se i piloti sopracitati sono coloro che faranno con grande il salto nel mondiale nel 2022, anche per il futuro l'Italia può dormire sonni tranquilli. Seppur ancora giovanissimo, infatti, Luca Lunetta ha già dimostrato di essere uno degli astri nascenti più interessanti degli ultimi anni e, dopo due stagioni di apprendistato nella Red Bull Rookies Cup ed una crescita di rendimento costante nel CEV Moto3, non ci sarebbe da stupirsi se fosse tra i protagonisti assoluti della prossima stagione sia nel monomarca KTM che nel mondiale junior, con il chiaro obiettivo di approdare al Motomondiale nei prossimi anni. Avversari avvisati.

MotoGP: il nuovo Marc Marquez che preoccupa gli avversari

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi