Moto3 GP Emilia Romagna, capolavoro di Foggia: vince e tiene aperto il mondiale

Moto3 GP Emilia Romagna, capolavoro di Foggia: vince e tiene aperto il mondiale

Il pilota del Team Leopard vince e rimanda la questione titolo a Portimao, gara incredibile per l'italiano risalito dalla 13esima posizione. Acosta si difende alla grande cogliendo un prezioso terzo posto

La gara di Misano ci consegna un mondiale Moto3 apertissimo, era il primo match point per Acosta inizialmente favorito dal difficile week-end di Foggia, non particolarmente competitivo con la pista bagnata che ha caratterizzato tutti i turni. Il sole di oggi però ha rinvigorito l'italiano, che pur partendo dalle retrovie ha condotto una gara perfetta, senza perdere mai la calma e costruendo giro dopo giro la rimonta che lo ha dapprima avvicinato al gruppo di testa per poi sopravanzarlo. Una gara che per la prima parte è stata di gruppo, con Antonelli e Nepa sugli scudi.

Impresa di Foggia, Acosta limita i danni


Ad un certo punto il gruppo ha iniziato a smembrarsi, un errore fa perdere la leaderahip della corsa ad Antonelli, che non riuscirà più a ritrovare il ritmo necessario per stare con i primi. La rimonta capolavoro di Foggia si finalizza con la conquista della prima posizione davanti a Masia e Guevara (caduto nel finale), il tutto sancito dal momento più catartico della corsa, ovvero il sorpasso su Acosta, con lo spagnolo che nel momento dell'arrivo del rivale per il titolo si è girato a guardarlo. La lotta per la vittoria è stato un affare tra Foggia e Masia, il primo risalito dalla 13esima posizione grazie ad una progressione impressionante, l'altro autore di una gara condotta sempre nelle zone di testa e strategicamente perfetta. 

A trionfare però è stato proprio l'italiano, che dopo aver preso la leadership è riuscito non solo a tenere a bada gli attacchi di Masia ma anche ad allungare nell'ultimo giro siglando uno dei giri più veloci di tutta la gara. Terzo successo nelle ultime quattro gare, quinta vittoria in stagione e decimo podio, numeri che adesso gli consentono di credere davvero nel titolo. Acosta dista 21 punti e quando mancano due gare alla fine, la sfida per il titolo si fa sempre più incandescente. 

Terzo posto importantissimo per Pedro Acosta, che proprio all'ultimo giro riesce a superare Nepa e Binder cogliendo 16 punti fondamentali in ottica iridata. Chiude in quarta posizione Darryn Binder davanti ad un ottimo Stefano Nepa, protagonista per tutta la corsa nelle zone da podio e autore della gara più bella della carriera. Sesto Niccolò Antonelli, in un week-end molto positivo caratterizzato dalla pole e da una prima parte di gara perfetta, alle sue spalle Romano Fenati, autore anche lui di una bella rimonta. Sasaki, Artigas e Salac completano la top ten mentre Rossi e Migno concludono con uno"zero" il week-end italiano, a causa di una caduta.

MotoGP: papà Paolo e mamma Rossella inaugurano la quercia in onore di Marco Simoncelli

L'ordine d'arrivo della gara


 

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi