Moto3 Algarve, le scuse di Binder a Foggia: “Non avevo più spazio”

Moto3 Algarve, le scuse di Binder a Foggia: “Non avevo più spazio”

Il portacolori Petronas ha raccontato la propria versione dei fatti di Portimao: "Non volevo danneggiare la gara di Dennis. Non avevo alcun posto dove andare"

Dopo una rimonta forsennata messa in atto nella seconda parte di stagione, il sogno mondiale di Dennis Foggia si è spento all’ultimo giro di Portimao, quando Darryn Binder lo ha steso con un’entrata ben oltre il limite.

Una manovra garibaldina che ha scatenato molte reazioni, in primis quella del box Leopard. A distanza di qualche ora, il sudafricano ha provato a scusarsi con il pilota romano e la sua squadra per quanto accaduto.

Moto3 Algarve, Foggia: “Mi fa specie che Binder farà la MotoGP”

Binder: “Volevo passare Garcia”


“Voglio solo scusarmi. Stavo cercando di sorpassare Sergio Garcia, stavo frenando e improvvisamente ho visto Dennis Foggia davanti a me. Non avevo nessun posto dove andare” è la versione di Darryn sui fatti dell’Algarve.

“Sono davvero dispiaciuto con lui, la sua squadra e Garcia per l'incidente. Ovviamente è l'ultima cosa che volevo che accadesse, soprattutto con Dennis in lotta per il titolo, sicuramente non era mia intenzione. Intendo scusarmi, ancora una volta, con tutte le persone coinvolte” ha concluso il futuro compagno di Andrea Dovizioso in MotoGP.

Moto3 GP Algarve, Acosta Campione: “Ho percorso tutto l'ultimo giro piangendo”

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi