I latini dicevano "in nomen omen" e se la gara di apertura del Ciocco si chiama "Hell's Gate" un motivo ci dovrà pure essere.
La gara di apertura della settima edizione dell'Xtreme Enduro Championship ha difatti visto due soli piloti al traguardo: Dougie Lampkin e dietro di lui Graham Jarvis, poi... nessuno! Anche il super favorito della vigilia, il polacco Taddy Blazusiak atteso alla terza vittoria consecutiva, ha dovuto arrendersi al primo giro del pomeriggio, dopo una caduta che ha provocato una rottura grave della moto. Stesso destino, ma nella prova del mattino, per i due italiani Alessandro Botturi (brutta caduta) e Mario Rinaldi (dimostratosi non particolarmente in forma in una gara che no perdona nulla); proprio la fase del mattino ha visto il ritiro di ben 57 concorrenti su 103 partenti.

Nel pomeriggio, l'organizzatore Fabio Fasola si è addirittura visto costretto ad aumentare il tempo limite del distacco dal primo passandolo da 30 a 40 minuti, riuscendo così a tenere in gara almeno i primi piloti.

Nell'ultima parte del percorso Jarvis si è presentato con ben 18 minutui di vantaggio sul secondo, il connazionale Lampkin, che con una progressione incredibile ha iniziato la sua rimonta, conclusasi in cima all'Hell's Gate, dopo una salita entusiasmante. Per i due comunque gloria e onori, che ripagano le fatiche di una gara massacrante, portata a termine grazie a una esperienza da trailisti di livello mondiale (Lampkin è 12 volte campione del mondo).

Per chi vuol rivedere la gara dell' "Hell's Gate": Sabato 27 Febbraio alle 16:00 e Domenica 28 Febbraio alle 11:00 su Nuvolari (canale 218 SKY)