Secondo appuntamento in pista con gli Internazionali d’Italia MX Eicma Series 2014. Il Campionato più importante d’europa dalla Sardegna sbarca in Sicilia, a casa del 7 volte Campione del Mondo Antonio Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing). Tanta attesa: per la prima gara titolata “in casa” del World Champion e tanta voglia di rivedere in pista le prestazioni dell’iridato, dopo la bellissima prova di Riola disputata domenica scorsa. Tutta l’attenzione sarà concentrata sul cancello di partenza della classe Elite, che ricordiamo assegna il titolo di campione e il consistente montepremi messo in palio dalla Federazione Motociclistica Italiana. La starting grid dei migliori 20 MX2 contro i migliori 20 MX1 si preannuncia ricca di possibili sorprese e forse più insidiosa rispetto al primo round, in virtù anche del cambiamento di terreno: dalla sabbia della pista sarda al fondo “duro” del tracciato del crossdromo “Gino Meli” di Noto. TC222 dovrà vedersela con agguerriti avversari quali Jeremy Van Horebeek (Yamaha Factory Racing), Tyla Rattray (Red Bull IceOne Husqvarna Factory Racing) che ha siglato il suo rientro in Europa con grinta sulla sabbia di Riola, e pronti a far man bassa di punti sono anche Arnaud Tonus (CLA Kawasaki Monster Energy) e David Philippaerts (Yamaha DP19 Racing). A Noto saranno assenti i piloti Evgeny Bobryshev e Max Nagl del Team Honda HRC, impegnato in Giappone per la presentazione ufficiale. Le prime considerazioni sulle forze in pista potranno essere fatte seguendo le gare che decreteranno la lista partenti della Elite, quindi rispettivamente la manche MX1 e MX2. In MX1 vista l’assenza del russo Bobryshev (HRC), i rivali del leader Cairoli, che proveranno ad avanzare in classifica sono: Van Horebeek (Yamaha Factory Racing), Philippaerts (Yamaha DP19 Racing) e gli alfieri Husqvarna Rattray e Waters protagonisti entrambi di una concreta prestazione nel primo appuntamento di campionato. Nella MX2 c’è attesa per la sfida tra Tonus (CLS Kawasaki Monster Energy) e Charlier (Yamaha Factory Racing). Dovranno entrambi guardarsi le spalle dal grintoso Pauls Jonass (Marchetti Racing Team KTM) e sicuramente tutti cercheranno di arginare il talentuoso vice campione del mondo MX2 Jordi Tixier (Red Bull KTM Factory Racing) che a Riola è inciampato in una brutta prima curva animando la gara con una forsennata rimonta fino al quarto posto. Talenti in pista anche per la MX125, categoria riservata agli Under17, che ha visto trionfare Tommaso Isdraele Romano (KTM Team Solarys) con una doppietta a gas spalancato davanti a Ivan Petrov (Marchetti Racing Team KTM) e Lorenzo Ravera (Team Motocross FMI TM Ricci Racing). Joakin Furbetta (KTM Team Milani) dopo le performanti qualifiche in sardegna vorrà sicuramente concretizzare i risultati a podio.