Per una mitica conclusione della decima edizione del trofeo i presupposti c'erano davvero tutti: dalla località con mitici trascorsi fuoristradistici, alla super organizzazione che é stata in grado d’intrecciare 3 diversi eventi sportivi come enduro, motocross e mountain bike in un solo giorno e nello stesso luogo. La fantastica pista da cross "Gina Libani Repetti" , a cui tutti hanno dato del lei, é stata infatti il fulcro di 3 distinte gare in una domenica che non ha certo avuto tempi morti. Ma non é tutto qui e se facciamo un passo indietro, al giorno precedente, vi raccontiamo che sabato sera la piazza di Esanatoglia era tutta per il frizzante spettacolo KTM condotto da Max Giusti, con ospiti del calibro di Giò Sala, Arnanldo Nicoli, Max Bianconcini e Vanni Oddera per le moto e marco Aurelio Fontana, Gibo Simoni, Diego Rosa per le biciclette. Emozione vera vedere il borgo medievale di Esanatoglia con striscioni e bandiere arancioni che spuntano da ogni angolo, è stata una vera invasione dal sapore festoso! La tradizione off-road nelle marche è molto sentita e confesso di aver provato un certo orgoglio nel notare quanto tutto il paese e dintorni fossero partecipi all’evento! Le prova finale di cross e il ritorno all’ora solare hanno inevitabilmente rubato tempo alla gara di enduro, limitandola a 2 giri e poco più di un tracciato che ne meritava assolutamente 4 !! Fuori dalle antiche mura di Esanatoglia iniziano subito mulattiere e sottoboschi da manuale dell’enduro, quelli che tutti vorrebbero avere in gara e in allenamento. Avete presente quei single track dal terreno scuro, belli guidati e dal grip assicurato? Goduria pura accompagnata da paesaggi aperti da vera montagna e dai rossi e gialli colori autunnali, vera poesia tassellata! Il fettucciato pieno di contropendenze, in un prato dal terreno morbido con grande grip, è stato di quelli dove ad ogni giro realizzi che saresti potuto entrare in ogni curva più forte, visto che si scavava facilmente regalando gustosissimi appoggi. La linea, prevalentemente in salita e dal fondo piuttosto roccioso, con tanti tratti rettilinei era di quelle che permettono notevoli allunghi. Il profondo canale sulla destra del tratto centrale rappresentava una bella trappola per chi ci finisse dentro ed in effetti qualche vittima c’è stata… Grande emozione e tensione da parte di tutti per la prova finale di cross nella “signora” pista di Esanatoglia, un largo tracciato con dislivelli accentuati, salti poco impegnativi e tante traiettorie che risultano decisive da interpretare. per tanti era la prima partenza dal cancelletto ed essere in 40 lì dietro è stata una grande esperienza per tutti. Alla fine ho visto solo volti soddisfatti, tra cui anche il mio dopo essermi preso la piccola soddisfazione di vincere nel mio gruppo. Campionato finito, divertimento tanto, ora il pensiero è come preparare moto e pilota per le gare che verranno. Il calendario per il prossimo anno è in via di completamento e io, come tanti altri, saremo sicuramente presenti! Andrea Toumaniantz