Pablo Quintanilla, pilota Husqvarna, conclude la terza giornata del rally Sealine in prima posizione. Dopo tre delle cinque tappe previste, il pilota cileno se la sta battendo con il britannico Sam Sunderland: dopo oltre 900 km di deserto, i due hanno imposto un distacco di quasi 21 minuti al resto degli inseguitori. Mentre si prospettano altre due dure giornate nel deserto del Qatar, i due piloti sembrano prepararsi ad una sfida serrata che si concluderà solo sul traguardo del venerdì. Da segnalare il ritiro di Toby Price, con un infortunio alla schiena. "E' stata una giornata difficile ma è finita bene", ha commentato Quintanilla. "Ho danneggiato la ruota posteriore e all'inizio della prova speciale ho perso tempo perché ho dovuto guidare con calma fino al rifornimento, quando ho potuto cambiarla. Poi ho spinto forte fino a vincere la speciale. Abbiamo altri due giorni di gara, probabilmente con una navigazione molto difficile e molto fisica, e sarà una battaglia con Sunderland fino alla fine". Fiammetta La Guidara Le posizioni dopo i primi tre giorni: 1. Sunderland 10:58.38 2. Quintanilla (stesso tempo) 3. Salvatierra, +20:58 min 4. Rodrigues, +26.16 5. Renet, +31.40