KWIDZYN (Polonia) - Simone Albergoni (KTM 300 2T) ha fatto sua la seconda posizione nella classe E3 alla spalle dell'inglese David Knight (KTM 500 4T) al termine della prima giornata di gara del GP di Polonia valido come quarta prova del Campionato Mondiale Enduro.

"Ci voleva proprio questo bel risultato dopo la delusione della Valli Bergamasche dove sinceramente mi aspettavo di fare meglio. Oggi ho corso in scioltezza ed il risultato è arrivato senza problemi" - Albergoni ha raccontato prima di salire sul podio - Nulla da fare invece nella stessa classe per il francese Sebastien Guillaume (Husqvarna 300 2T); è caduto nella prima speciale estrema perdendo un minuto e malgrado il grande recupero non è riuscito a salire sul podio preceduto dal tedesco Markus Keher (KTM 300 2T) per neppure due centesimi di secondo.

Davvero sfortunato il francese Christophe Nambotin (Gas Gas 300 2T); è stato costretto al ritiro all'inizio del secondo giro per la rottura del cuscinetto della ruota posteriore.

Nella E1 clamoroso colpo di scena; l'italo-francese Antoine Meo (Husqvarna 250 4T), attuale leader della classifica iridata, si è giocato la vittoria rimanendo penalizzato di un minuto di anticipo proprio al controllo prima dell'arrivo dovuto a una sua banalissima svista. Meo è finito quarto in una

E1 caratterizzata dalla prima vittoria del giovane finlandese Eero Remes (KTM 250 4T) che ha preceduto il connazionale Matti Seistola (Husqvana 250

4T9 al suo primo podio nel mondiale enduro dopo i trascorsi nel mondiale cross MX1. Terza posizione per il francese Johnny Aubert (KTM 250 4T) al rientro alle gare dopo il doppio ritiro della Valli Bergamasche per il quale ha dovuto osservare tre settimane di riposo assoluto per cercare di guarire dai problemi a un orecchio che gli hanno causato perdita d'equilibrio. Nella

E2 è continuata la lotta tra Mika Ahola (HM-Honda 450 4T) e Ivan Cervantes (KTM 450 4T). A spuntarla è stato come tre settimane fa alla Valli Bergamasche, Ahola che ha inflitto un distacco di circa 13 secondi a Cervantes. Davvero sfortunato Thomas Oldrati (KTM 250 2T); il pilota bergamasco ha perso la terza posizione per neppure un secondo battuto in volata dal campione mondiale cross MX3, il francese Pierre Alexandre Renet (KTM 450 4T). Tra le donne vittoria nella classe EW della francese Ludive Puy (Gas Gas 250 2T), mentre nella EJ si è imposto il francese Jeremi Joly (HM-Honda 250 4T).

 

Dario Agrati