Nella serata di martedì 17 giugno Antoine Meo è stato operato dal professor  Christophe Mathoulin, specialista della mano, presso la clinica Jouvenet di Parigi. L'intervento chirurgico è durato quasi tre ore ed è perfettamente riuscito malgrado le condizioni della mano destra di Meo siano risultate peggiori  del previsto dopo il terribile impatto contro un albero della speciale in linea del GP di Finlandia a Heinola. La mano destra di Meo, infatti, ha riportato ben sei fratture che sono state ridotte mediante l'inserimento di cinque chiodi in titanio, mentre per un nervo si dovrà attendere se procedere con una nuova operazione. Dopo l'operazione Meo è stato sottoposto a terapia antidolorifica ogni quattro ore per attenuare il dolore alla mano. La prognosi per la guarigione è di almeno tre mesi, quindi la stagione 2014 del pilota italo-francese della KTM è praticamente finita ed anche un suo rientro alle gare a novembre in occasione della Sei Giorni in Argentina con la nazionale francese va scartato. Il ritiro a casa di Meo è per la giornata di giovedì 19 giugno. Dario Agrati