Nella serata del 15 gennaio è venuto a mancare Pierluigi Zanchi, per gli amici “Gigi”, da anni Direttore Sportivo della Scuderia Norelli. Non ce l’ha fatta, Gigi, a sconfiggere il male che lo aveva aggredito improvvisamente alla fine del maggio scorso, e che lo ha consumato nel fisico ma non nell’animo e nello spirito. "Gigi è sempre stato presente e lucido", dicono in Axiver. "Con fiducia e serenità si è sottoposto agli interventi chirurgici ed alle successive terapie, sempre positivo e con dignità, senza mai imprecare contro la malasorte. "Solo pochi giorni fa ci ha voluto vicino a lui per comunicarci che la Sua vita era giunta alla fine; ma non ha mollato, ha continuato a lavorare per la Scuderia dandoci il suo contributo in una sorta di passaggio di consegne come se stesse lasciandoci per andare in pensione. Dopo tanti anni trascorsi assieme, sui campi di gara e alle redini della Scuderia, pensavamo di conoscerlo bene, ma ci sbagliavamo. E' stato un esempio di vita per tutti noi. Una persona speciale e per questo gli dobbiamo riconoscenza".

Da Motosprint le condoglianze alla famiglia e agli amici.

Nella foto in apertura, Zanchi è il primo a sinistra, con il presidente della Scuderia Norelli Raffa Ghilardi e, a destra, il responsabile sportivo Nicola Barbero.

Fiammetta La Guidara