Gli Assoluti d’Italia hanno fatta tappa a Casanova di Staffora, in provincia di Pavia, per il settimo e ottavo round in calendario, e già il sabato hanno già laureato i primi campioni italiani della stagione. Con una giornata di anticipo sono stati assegnati i titoli delle categorie E3 e Junior con Manuel Monni vincitore per 1”61 e Giacomo Redondi trionfatore nonostante un ginocchio gonfio e dolorante. Per l’iridato 2016 il successo è arrivato dopo una giornata lunga e combattuta: ha stretto i denti per tutta la gara riuscendo ad aggiudicarsi l’ambito titolo nazionale.    

La giornata di domenica è iniziata subito con il ritiro di tre grandi protagonisti: Jonathan Manzi, fuori per noie meccaniche, Giacomo Redondi, che dopo aver conquistato il tricolore nella Junior ha preferito non rischiare con il ginocchio già gonfio, e Davide Guarneri, in lotta per il titolo nazionale della E2 ma costretto al ritiro per una caduta che gli è costata la rottura della mano sinistra.

Con il ritiro di Guarneri, Alex Salvini ha potuto gestire la gara con più tranquillità. Il pilota bolognese non solo si è assicurato il titolo della E2 ma fa sua anche la classifica Assoluta; con la vittoria della generale di campionato Salvini si aggiudica il Trofeo Mika Ahola come miglior pilota della stagione e il Trofeo X-CUP Maxxis-Honda Redmoto come rider più veloce delle prove estreme.

Festa tutta KTM nella E1 con Rudy Moroni tricolore, anche se in gara si è classificato secondo dietro ad uno strepitoso Oscar Balletti, vincitore di classe e secondo assoluto alle spalle di Manuel Monni. Il poliziotto di Perugia si è aggiudicato la generale di questo Day2 con 22 secondi di vantaggio su Balletti, mentre il terzo posto è occupato dal campione italiano Alex Salvini. Nella E2 c’è da sottolineare la prestazione di Deny Philippaerts, molto veloce nella prova estrema e secondo classificato con un gap di 20”.

Altro titolo ancora da assegnare era quello della categoria Youth. Ad aggiudicarsi il tricolore è stato Matteo Pavoni, che ha concluso la gara al secondo posto alle spalle di Andrea Verona.

Nella Junior la lotta è stata tutta tra Davide Soreca e Matteo Cavallo, con quest’ultimo che ha strappato la vittoria  ultime battute per 10 secondi. Nella Stranieri vittoria per Jamie Mccanney davanti al campione del mondo Matthew Phillips e al vincitore di campionato Pascal Rauchenecker.

Tra le squadre, si laurea campione italiano il G.S. Fiamme Oro e tra i Team Indipendenti trionfa il Diligenti Racing.