L’edizione numero 94 della Sei Giorni di Enduro, prestigiosa competizione internazionale a squadre, si prepara ad andare in scena a Portimao, in Portogallo, da lunedì 11 a sabato 16 novembre. L'Italia sarà presente con il numero “1” nel Junior World Trophy e nel Club Team Award e reduce da un terzo posto ottenuto nel World Trophy l'anno scorso in Cile.

 LE FORMAZIONI - Per l’evento, il Commissario Tecnico FMI Cristian Rossi, ha convocato le formazioni azzurre.

Davide Guarneri e Thomas Oldrati sono i piloti più esperti; verranno affiancati da Rudy Moroni e Matteo Cavallo (campione nel Junior World Trophy 2018), entrambi alla prima esperienza nel World Trophy.

Andrea Verona sarà il capitano della squadra Under 23, di cui faranno parte Matteo Pavoni – già terzo con la stessa nazionale nel 2016 e 2015 - e Claudio Spanu, vincitore del Club team Awards l'anno scorso con la Maglia Azzurra. Nella squadra di club, seconda esperienza per Enrico Zilli mentre Simone Cristini e Manolo Morettini saranno al debutto.

Sono attesi come grandi protagonisti in gara anche Stefano Passeri, Mario Rinaldi e Giovanni Sala che vestiranno la Maglia Azzurra prendendo parte al Trofeo Vintage Veterans, in programma dal 13 al 16 novembre. Team manager della squadra sarà Francesco Mazzoleni.

SENZA PRESSIONE -Arriveremo alla Sei Giorni da campioni in carica sia con la squadra Junior che con il Club, un aspetto che darà molta carica ai ragazzi senza mettere loro pressione”, ha detto Cristian Rossi, Commissario tecnico FMI. “I nuovi arrivati nelle rispettive formazioni sapranno gestire le emozioni, come hanno dimostrato nei momenti chiave del mondiale, frutto dell’esperienza maturata a livello internazionale. Cercheremo di confermare i risultati ottenuti l’anno scorso e per farlo daremo il massimo su un percorso che si svilupperà nelle zone collinari circostanti l’autodromo di Portimao”.

La spedizione italiana sarà composta dal capo delegazione Franco Gualdi, coordinatore del Comitato Enduro FMI, dal membro del Comitato Enduro FMI, Domenico Bignami, dal presidente della Commissione Enduro FIM Europe, Marco Bolzonello, dal commissario tecnico FMI Cristian Rossi e dai tecnici FMI Andrea Balboni, Mario Rinaldi e Alex Zanni. 

Gli azzurri del FIM World Trophy

Matteo Cavallo - Nato a Ceva, in provincia di Cuneo, l’11/10/1995. Moto: Sherco. Team: Sherco-Ch Racing. Moto Club: G.S. Fiamme Oro. Classe ISDE: E1

Davide Guarneri - Nato a Lovere (in provincia di Bergamo) il 25/03/1985. Moto: Honda. Team: Honda Red Moto Lunigiana Enduro. Moto Club: Sebino. Classe ISDE: E2

Rudy Moroni. Nato a Bergamo il 28/04/1990. Moto: KTM. Team: KTM Farioli. Moto Club: Lago d'Iseo. Classe ISDE E3

Thomas Oldrati. Nato a Bergamo il 20/07/1989. Moto: Honda. Team: Honda Racing Red Moto. Moto Club: G.S. Fiamme Oro. Classe ISDE: E1


Gli azzurri del FIM Junior World Trophy

Matteo Pavoni - Nato a Gavardo (Brescia) il 27/04/1998. Moto: Beta. Team: Costa Ligure Beta Boano Racing. Moto Club: Lumezzane. Classe ISDE: E3

Claudio Spanu. Nato a Nuoro il 23/10/1999. Moto: Husqvarna. Team: Osellini Moto. Moto Club: Dorgali. Classe ISDE: E1

Andrea Verona. Nato a Thiene (Vincenza) il 22/04/1999. Moto: TM. Team: TM Factory Racing. Moto Club: La Marca Trevigiana. Classe ISDE: E1


Gli azzurri del Club Team Award

Simone Cristini. Nato a Brescia il 07/08/2001. Moto: Ktm. Team: Gtg Motogamma. Moto Club: Lago d'Iseo. Classe ISDE: E1

Manolo Morettini. Nato ad Alzano Lombardo (BG) il 15/09/2001. Moto: Ktm. Team: Ktm Farioli. Moto Club: Bergamo sez. Pontenossa. Classe ISDE: E1

Enrico Zilli. Nato a Fidenza (PR) il 06/11/1999. Moto: Husqvarna. Team: Osellini Moto. Moto Club: Pavia. Classe ISDE: E2