La Federazione Motociclistica Internazionale ha annunciato una nuova variazione nel calendario del Mondiale Enduro dettata dall’emergenza per contenere la pandemia di Coronavirus e che ha indotto a posticipare anche la Sei Giorni di Enduro.

Dopo aver posticipato a data da destinarsi i round di apertura in Portogallo e in Spagna, previsti per il 17-19 aprile e per il 24-26 aprile, e quelli in Italia e in Ungheria, inizialmente in calendario per i weekend dal 5 al 7 giugno a Spoleto e dal 12 al 14 giugno all’Hungaroring, adesso l’emergenza COVID-19 costringe la FIM e i promotori del mondiale Enduro a intervenire su altre due date.

Le nuove cancellazioni


Il GP di Estonia, previsto per il weekend del 17-19 luglio a Saaremaa è stato cancellato e sarà riprogrammato in calendario, mentre il GP di Svezia, originariamente in programma per il weekend del 23-25 luglio a Skövde, è stato annullato e cancellato definitivamente dal programma del 2020.

Il promotor, ABC Communication, e la Federazione Motociclistica Internazionale, annunciano che stanno lavorando per ricalendarizzare gli altri cinque eventi cancellati.

Al momento il primo round previsto per il Mondiale Enduro è il GP di Francia, nel weekend dal 18 al 20 settembre, seguito dal GP di Germania, dal 16 al 18 ottobre.

Mondiale Motocross: cambia il calendario