Come vi avevamo annunciato, nel weekend del 4 e 5 luglio gli sterrati di Carpineti, in provincia di Reggio Emilia, hanno ospitato il primo appuntamento di enduro a livello internazionale dopo lo stop per la pandemia di Covid-19. Con l’organizzazione del Moto Club Crostolo è andata così in scena la prima tappa degli Assoluti d’Italia, con un tracciato di massimo livello e un’ottima organizzazione della parte burocratica e sanitaria.

Freeman nella prima giornata


La gara ha visto la partenza dei primi concorrenti alle ore 8.30 dalla piazza centrale di Carpineti. Il percorso prevedeva tre prove speciali all’interno di 50 km di fuoristrada. La prima è stata l’Enduro Test, speciale disegnata nel sottobosco su tratti di mulattiera con sfondo misto di pietre. Poi, l’Airoh Cross Test, spettacolare fettucciato sviluppato sui versanti di due colline, ricco di contropendenze, valido per il Trofeo Airoh Cross Test, vinto dal francese della TM Loic Larrieu.

Effettuato il controllo orario i piloti degli Assoluti d’Italia si sono sfidati tra le impervie pietre della prova estrema, valida per l’X-CUP Motocross Marketing-Galfer. A risultare il più veloce pilota di giornata è stato Brad Freeman. Il tutto è stato ripetuto per tre giri e mezzo.

Brad Freeman firma l’assoluta del Day 1 rifilando ben 26 secondi al compagno di squadra, Steve Holcombe. Il terzo posto assoluto di giornata va a Loic Larrieu mentre il primo italiano nella generale è Thomas Oldrati su Honda Redmoto, quarto ma primo nella 250 4T davanti alla new entry Andrea Verona (TM Racing).

Nelle altre categorie la prima giornata è andata a Tommaso Montanari (KTM TNT Corse) nella 125, Deny Philippaerts (Beta Boano) nella 250 2T, Davide Guarneri (TM E50) nella 300 e Matteo Cavallo (Sherco) nella 450.

La Junior è stata dominata da un veloce Manolo Morettini, autore del miglior tempo assoluto al secondo passaggio dell’Airoh Cross Test, mentre nella Youth Simone Cristini ha vinto con oltre un minuto di vantaggio.

Ai giovani è dedicato inoltre il Trofeo Eleveit che premierà il miglior atleta 2020 con un contratto di sponsorizzazione del valore di ben 2.000 euro. Ad aggiudicarsi la prima prova, Riccardo Fabris su Fantic.

Oldrati nel Day 2


Il Day 2 ha visto una lotta davvero serrata tra i primi sei piloti in classifica per la vittoria assoluta.

La giornata è iniziata sotto il segno di Matteo Cavallo (Sherco) al comando della generale fino alla terza prova speciale quando in testa passa Brad Freeman. Poi che Steve Holcombe  rimane in prima posizione fino all’inizio dell’ultimo giro.

Alle sue spalle si avvicinano Thomas Oldrati Davide Guarneri (TM E50), separati da un solo secondo prima dell’ultima speciale. Poi le pietraie naturali della spettacolare prova estrema hanno emesso il loro verdetto consegnando nella mani di Oldrati la vittoria assoluta.

Il secondo posto della generale è andato a Steve Holcombe, che diventa il nuovo leader 24mx del campionato, ed il terzo a Matteo Cavallo, che vince la 450 davanti a Alex Salvini (Honda S2 Motorsport) ed Emanuele Facchetti (TM E50).

Nella 250 4T il podio è composto dal leader assoluto Thomas Oldrati, Andrea Verona e Patrick Grigis, mentre la classe 300 è andata a Davide Guarneri con 1 minuto su Gianluca Martini. Terzo Rudy Moroni (KTM Proracingsport).

I protagonisti di giornata della 250 2T sono stati Davide Soreca e Deny Philippaerts, entrambi del Team Beta Boano, che dopo tre giri e nove prove speciali hanno terminato separati da un solo secondo. Gradino più basso del podio per Maurizio Micheluz (Husqvarna Osellini).

Tommaso Montanari si rivela grande protagonista della ottavo di litro, davanti a Giuliano Mancuso e Igor Brunengo.

Nella Junior Matteo Pavoni ha vinto davanti al compagno di squadra Lorenzo Macoritto e a Alberto Capoferri. Sfortunato Manolo Morettini che all’ultimo giro vede sfumare il terzo posto per un problema tecnico.

Tra i giovani della Youth, il miglior pilota di giornata è stato Claudio Spanu, davanti a Gabriele Pasinetti e Riccardo Fabris. Quest’ultimo è il protagonista del Trofeo Eleveit su Simone Cristini. 

Il prossimo appuntamento con l’Enduro è per il 24-26 luglio a Castiglion Fiorentino, in provincia di Arezzo, con il round numero uno dell’Under23/Senior, mentre gli Assoluti d’Italia torneranno in scena l’1 e 2 agosto a Carsoli, in provincia di L’Aquila.

Battistella sul rinnovo di Dovizioso: “Ducati vuole aspettare. Valutiamo il ritiro”