Il campionato italiano MiniEnduro si prepara a prendere il via questo weekend dopo il lungo lockdown per la pandemia di Coronavirus che ha costretto la Federazione Motociclistica Italiana a rivedere tutti i calendari. La prima gara prenderà il via sabato 8 e domenica 9 agostoRoccamontepiano, in provincia di Chieti, con l’organizzazione del Motoclub DG che ha accettato con entusiasmo la sfida proposta dalla FMI per organizzare questo evento in poco meno di due mesi.

La location gara sarà, come lo scorso, l’altopiano abruzzese di Roccamontepiano che ospiterà la kermesse a due ruote in questo secondo weekend di agosto. Un periodo del tutto particolare, quello della pandemia, non ha fermato tutti i mini appassionati dell’Enduro; sono infatti ben 185 gli iscritti che parteciperanno a questo primo appuntamento della stagione.

Cosa cambia


Il campionato sarà composto da due tappe, entrambe con due giornate di gara. Torna la classe riservata alle 50 e sono confermate le altre classi, compreso il Trofeo Lady 24mx riservato alle nostre bellissime e velocissime ragazze. Saranno nove le rappresentanti del gentil sesso che scenderanno in campo sabato e domenica che, come i colleghi maschietti, sono pronte ad affrontare il tracciato e le prove speciali allestite dal motoclub DG.

Le prove speciali allestite dal motoclub organizzatore sono due; dopo la partenza sarà situato l’Airoh Cross Test che sarà valido per l’omonimo Trofeo che proclamerà al termine del campionato il miglior pilota dei fettucciati. L’Airoh Cross Test sarà disposto su un pratone per una lunghezza totale di circa 3000 metri. Saranno invece 3500 i metri di lunghezza del Comec Enduro Test ad ospitare la seconda prova che sarà affrontata all’interno del giro. Le due prove saranno da ripetere per cinque volte sia sabato che domenica.

Le gare saranno a porte chiuse per il pubblico.

Nuovi orari


Tra le novità la partenza della prova del sabato, anticipata alle ore 10.30. Spostate al venerdì invece le operazioni preliminari, che si svolgeranno dalle 16.00 alle 19.00. Come negli altri campionati verrà assegnato per ogni pilota un orario prestabilito per effettuare sia le verifiche amministrative che le tecniche. L’elenco sarà consultabile sul sito ufficiale del campionato, nella pagina dedicata alla manifestazione. Sempre all’interno di questa pagina saranno pubblicati tutti i comunicati gara, l’ordine di partenza ed i transiti teorici.

Online anche il briefing di gara che sarà trasmesso sui canali social e Youtube del campionato.

Altra novità importante riguarda l’area training che sarà divisa per categorie. Ogni categoria avrà mezz’ora a disposizione a partire dalle 13.30 e fino alle 15.30. Il parco chiuso pre gara è stato spostato al sabato mattina, dalle 7.30 alle 10.00. Tutti gli orari sono disponibili sul sito www.italianoenduro.com.

Puig: “La placca di Marquez si è rotta aprendo una finestra”