Mentre gli Assoluti d’Enduro sono già alla seconda tappa stagionale il campionato italiano Enduro Major, riservato ai piloti over 35, ha preso il via l’ultimo weekend di agosto dalla cittadina di Matelica, nelle Marche, con l’organizzazione del motoclub Matelica, che ha disegnato due belle prove speciali: la prima, la linea, su fondo roccioso, la seconda, il cross, su prato.

Dopo un venerdì e un sabato caldissimi e soleggiati, sui cieli di Matelica si sono presentate le nuvole che hanno portato violenti scrosci d’acqua, costringendo l’organizzazione ad apportare diversi tagli al percorso, senza però toccare le prove speciali.

Tre i giri completati dai 258 piloti che hanno raggiunto la località marchigiana,  con un totale di oltre 30 minuti di percorso cronometrato.

Ad aggiudicarsi la prima prova 2020 è stato Roberto Rota su KTM 125 2T, che ha vinto davanti a Alessio Paoli su Husqvarna e Roberto Bazzurri su Beta. I tre mattatori dell’assoluta sono altresì i protagonisti della Top Class, la categoria riservata ai piloti con ranking sotto 90.

Quattro classi Master


Nella Master 250 2T si è aggiudicata la prova Daniele Tellini (Yamaha), seguito da Alessandro Rizza (KTM Sebino) e Riccardo Chiappa (Husqvarna).

Nella Master 300 il miglior pilota di giornata è stato Riccardo Cantenne (Beta) che ha vinto davanti a Claudio Boracchi (KTM) e Enrico Lorenzin (Husqvarna), mentre nella Master 250 4T a salire sul gradino più alto del podio è stato Damiano Lullo (KTM) primo su Manuel Bana (KTM) e Cristian Fiorini (Husqvarna Sebino).

Nella Master 450 dominio incontrastato per Maurizio Facchin (KTM), vincitore su Damiano Incaini (KTM) e Norman Fedriga (KTM Sebino).

…E quattro nella Expert 250 2T


Un dominatore anche nella Expert 250 2T con David Bagaglia sul gradino più alto del podio con 1 minuto e 23 secondi di vantaggio sul secondo classificato Alessio Fagiolari (Beta). Terzo posto per Maurizio Zigliani (KTM).

Nella categoria Expert 300 la vittoria è andata a Carmelo Mazzoleni (KTM), primo per 18 secondi su Marco Bettini (KTM). Medaglia di bronzo per Nello Sciabola su Beta.

Nella Expert 250 4T al primo posto troviamo Giorgio Alberti (Sherco), seguito da Matteo Guastini (KTM) e Cristian Monaldi (TM ), mentre per la Expert 450 la classifica finale è formata da Michele Brisigotti (TM ) vincitore per poco meno di 5 secondi su Davide Dall’Ava (KTM). Terzo posto per Luca Politanò (KTM).

Così nella classe Veteran


Passando alla Veteran, nella categoria riservata alle 2 tempi, a spuntarla a fine giornata è stato Davide Marangoni (KTM), che vince per soli 5 secondi su Andrea Prataiola (Beta), mentre il terzo posto va a Renzo Simonetti (Husqvarna).

Nella classe dedicata alle 4 tempi invece la prima posizione porta la firma di Fabio Romaniello (KTM), primo con soli 3 secondi di gap da Marco Petracca (KTM), secondo classificato. Sul gradino più basso del podio Massimiliano Luzi su Beta.

Fausto Scovolo si aggiudica la categoria Super Veteran 2T in sella alla Yamaha 125 2T. Il pilota della scuderia Norelli vince davanti a Marco Logorio (Beta) e Paolo Lombardini (Beta).

Nella Super Veteran 4T la miglior prestazione è di Fabrizio Hriaz (Husqvarna Eleveit) che si porta a casa la prima posizione battendo nell’ordine Valter Ragazzini (Honda) e Ubaldo Mastropietro (KTM).

Nella Ultra Veteran 2T il podio è formato da Lucio Chiavini (Beta), Renato Pegurri (Husqvarna) e Amerigo Spiranelli (Beta), mentre nella Ultra Veteran 4T a classificarsi nelle prime tre posizioni sono Massimo Chiesa (KTM), Giancarlo Moscone (Husqvarna) e Fabio Benetti (KTM).

La classifica squadre


Tra le squadre di motoclub iscritte a questa prima prova Major è il Bergamo Norelli la migliore formazione in gara che si aggiudica la giornata mettendosi alle spalle il Ragni Fabriano e il Costa Volpino.

Con l’apertura del campionato è partita anche la quarta edizione del Challenge KTM Major, riservato a tutti i riders in sella alle moto della Casa austriaca. Dopo un sabato di iscrizioni e ritiro kit gara con t-shirt dedicata al challenge e prodotto Motorex, i piloti in sella alle orange si sono sfidati per aggiudicarsi questo primo appuntamento della stagione. Nella categoria Major a spuntarla è stato Maurizio Facchin, mentre nella Veteran il vincitore è stato Davide Marangoni.

Il secondo appuntamento dell’Enduro Master è fiissato è per il 25 ottobre a Enego, in provincia di Vicenza.

Minienduro: a Roccamontepiano si è chiusa la prima prova 2020