E’ ufficiale: il Trofeo FIM Enduro Vintage 2021 si svolgerà in Italia, e più precisamente all’Isola d’Elba, dal 20 al 23 ottobre. Ad annunciarlo è la Federazione Motociclistica Internazionale che, in collaborazione con la Federazione Motociclistica Italiana, ha affidato l'organizzazione dell’evento al Moto Club Isola d'Elba.

A quarant'anni esatti trionfo dei Caschi Rossi italiani alla Sei Giorni di Enduro Internazionale, organizzata proprio all’Isola d’Elba, la squadra italiana proverà dunque a ripetersi nella stessa location.

Con la guida di Gualdi


Il Gruppo di Lavoro di Federmoto è composto da Franco Gualdi, Coordinatore del Comitato Enduro, Francesco Mazzoleni, Responsabile Regolarità Comitato Moto d'Epoca, e Paolo Buratti, Direttore Gara, che supporterà il Comitato Organizzatore, presieduto da Daniele Anichini.

Per la prima volta quest'anno, il Trofeo FIM Enduro Vintage si svolgerà separatamente dalla Sei Giorni di Enduro, che notoriamente si disputa sulle moto moderne, e che si svolgerà pure in Italia, a Rivanazzano Terme dal 30 agosto al 4 settembre.

Il 2021 FIM Enduro Vintage Trophy comprenderà:

  • il Vintage Veterans Trophy Team: una competizione per squadre nazionali. Ogni squadra sarà composta da tre piloti di almeno 50 anni nominati dalle rispettive federazioni;
  • il Vintage Silver Vase Club Team: una competizione per squadre di club. Ogni squadra sarà composta da tre piloti di almeno 35 anni. Quattro le classi al via: A (moto costruite fino al 1975, 2 Tempi), B (moto costruite fino al 1975, 4 Tempi), C (moto prodotte fino al 1980), X (moto prodotte fino al 1986).

Nel Vintage Veterans Trophy Team e nel Vintage Silver Vase Club Team ogni squadra deve essere rappresentata in almeno due delle classi A, B, C. 

Viegas: “Sarà un’edizione indimenticabile”


L'organizzazione del FIM Enduro Vintage Trophy al di fuori della Sei Giorni Internazionale consentirà lo sviluppo di questa competizione Enduro per moto classiche introdotta per la prima volta nel 2016, durante la Sei Giorni a Navarra, in Spagna”, ha detto Jorge Viegas, Presidente della Federazione Motociclistica Internazionale.

“La FIM è lieta che la FMI e il Moto Club Isola d'Elba abbiano accettato di organizzare l'edizione 2021 che riunirà un numero maggiore di appassionati delle moto Enduro classiche dal 1975 al 1986 e da 50cc a 250cc. Speriamo davvero che questa competizione unica raccolga media e fan internazionali per quella che sarà un'edizione 2021 indimenticabile”, ha concluso Viegas.

Copioli: “Accoglieremo i partecipanti in sicurezza”


“Dopo la vittoria della Maglia Azzurra in Portogallo nel 2019, l'appuntamento all'Isola d'Elba sarà sicuramente imperdibile”, ha commentato Giovanni Copioli, Presidente di Federmoto. “Il FIM Enduro Vintage Trophy non si svolgerà nel contesto della Sei Giorni a fianco delle moto moderne come è stato fino ad oggi, ma sarà un evento a tutti gli effetti vista l'importanza mediatica e sportiva che merita.

“Lo scenario dell'isola d'Elba evoca grandi ricordi per noi tifosi italiani e garantirà anche divertimento e un buon livello di sfide grazie all'organizzazione del Moto Club locale. Ringrazio la Federazione Motociclistica Internazionale, che ancora una volta ha dato tutta la fiducia all'Italia e alla FMI affidando a noi un'altra competizione di alto livello. Ci impegniamo a rispettare tutte le norme sanitarie necessarie per accogliere in sicurezza i numerosi partecipanti attesi", ha concluso Copioli.

AMA Supercross, Houston 1: vittoria storica di Justin Barcia