Enduro Estremo, Manuel Lettenbichler trionfa alla Red Bull Abetone

Enduro Estremo, Manuel Lettenbichler trionfa alla Red Bull Abetone

Il pilota KTM trionfa nella quarta prova del Campionato del Mondo FIM Enduro Estremo, portandosi a soli 2 punti in classifica di campionato da Billy Bolt, secondo davanti a Mario Roman

11 luglio

Dopo la qualifiche del JUST1 Straight Rhythm di sabato è stato Bolt a guidare la classifica della LIQUI MOLY FINALE A, con partenza a 1953 metri di altitudine presso la cabinovia dell'Abetone. Alfredo Gomez (GASGAS) è stato il secondo pilota a lasciare la linea di partenza dopo 30 secondi, con Lettenbichler, terzo pilota, dopo altri 30 secondi alle spalle di Gomez.

Nella foto sotto Lettenbichler festeggia con tutti gli uomini del Team KTM guidato da Fabio Farioli 

Quarta posizione per il sudafricano Matthew Green (KTM) vincitore della categoria Junior.
Tre vittorie consecutive! Il Campionato del Mondo FIM Hard Enduro 2022 continua a vedere in grande spolvero Manuel Lettenbichler che dopo le vittorie ottenute in Serbia e Austria ha fatto tris vincendo anche alla Red Byull Abetone.

Nella foto sotto Manuel Lettenbichler

Tra temperature elevate e un percorso veramente impegnativo, la gara articolata su due giri si rivelata ardua per tutti i 30 piloti ammessi alla fase finale scatta alle 14.00 e terminata alle 18.00. Bolt ha aperto il percorso, ma dopo 45 minuti Lettenbichler aveva già superato Gomez e si stava avvicinando al campione del mondo 2021 della Husqvarna. Nonostante abbia spinto al massimo, Bolt non è riuscito a contenere l'attacco di Lettenbichler che a metà del primo giro è passato al comando.

Nella foto sotto Billy Bolt

Controllando il suo ritmo, Lettenbichler ha costantemente costruito il proprio vantaggio incrementandolo ulteriormente sugli inseguitore nel corso del secondo giro. Gestendo la gara in modo superbo, Lettenbichler ha affrontato le fasi finali ottenendo la vittoria con oltre 8 minuti di vantaggio su Bolt.

Nella foto sotto Alfredo Gomez

Bolt ha chiuso in seconda posizione assoluta nonostante l'ottima prestazione di sabato nella quale ha vinto sia la qualificazione mattutina, come pure il JUST1 Straight Rhythm della serata. Va però detto che Bolt è stato rallentato dai problemi al polso destro e al piede sinistro tanto che questa settimana dovrebbe sottoporsi a un intervento chirurgico per risolvere i problemi fisici che lo terrà probabilmente lontano dalle gare almeno due mesi. Così fosse, Bolt lasciarebbe nelle mani di Letenbichler la possibilità di prendere il volo nella classifica iridata del Mondiale già dalla Red Bull Romanicas di fine luglio e nelle successive due prove oltre Oceano di agosto in Canada e Usa.

Nella foto sotto Mario Roman

Dietro Letenbichler e Bolt, la lotta per il terzo gradino del podio è stata emozionante. Gomez è rimasto terzo per la maggior parte della gara, ma Mario Roman, partito dalla 13° posizione, ha saputo risalire fino alla terza posizione, superando nel finale Gomez che ha chiuso quarto.

Top five per Matthew Green (KTM) del team Rigo Racing. Il giovane pilota sudafricano ha fatto sua la categoria Junior dove resta imbattuto nella classifica iridata, precedendo alla Red Bull Abetone piloti di elevato profilo dell'Hard Enduro come Graham Jarvis (Husqvarna) e Michael Walkner (GASGAS), finiti rispettivamente in sesta e settima posizione.

Nella foto sotto Graham Jarvis 

Le dichiarazioni dei protagonisti


Manuel Lettenbichler (KTM):

"Ottenere tre vittorie consecutive è stata una grande sorpresa, non era qualcosa che mi aspettavo accadesse all'inizio dell'anno. Ma mi sento bene nella mia guida e si vede dai miei risultati. Gli organizzatori hanno fatto un ottimo lavoro quest'anno con i percorsi qui all'Abetona. È stata dura per tutto il percorso. Penso di essere passato in testa dopo circa 45 minuti. Anche se Billy non è mai stato troppo lontano, ho guidato da solo per un bel po'. Ma il divario non è mai stato troppo grande, quindi ho dovuto continuare a spingere".

Billy Bolt (Husqvarna):

“Stavo gestendo abbastanza bene i tratti difficili, ma in discesa mi faceva male il polso destro ed era difficile tenere il passo con Lettenbichler. Sono felice per questa seconda posizione perché quando sono stato superato da Lettenbichler ho fatto un piccolo errore e ho perso il contatto con lui. Si è allontanato un po' e io ho recuperato un distacco dal terzo posto, quindi l'ultimo giro è stato per cercare di gestirlo e portarlo a casa sano e salvo”.

Mario Roman (Sherco):

“Oggi ho fatto davvero una gran bella gara. Sono partito abbastanza indietro in 13° posizione e avevo molti avversari da superar per avvicinarmi alle prime posizioni. Nel primo giro ho solo cercato di mantenermi stabile e guadagnare qualche posizione. Nell'ultimo giro ero tra i primi cinque e mi sentivo forte, quindi ho dato tutto per prendere Gomez chiudendio sul terzo gradino del podio”.

Nella foto sotto Matthew Green

Matthew Green (KTM):

“E' stata una gara pazzesca ed è stata davvero impegnativa con sezioni difficili e altre ancora più complicate. Mi sono sentito bene e ho cercato di tenere il mio ritmo, il che mi ha aiutato a rimanere forte nell'ultimo giro. Sapevo che Graham Jarvis era dietro di me, quindi questa era la motivazione per continuare a spingere. Arrivare quinto assoluto è incredibile. Io e il team abbiamo lavorato duramente dietro le quinte e ora lo slancio sta crescendo".

Il Campionato del Mondo FIM Hard Enduro continuerà con il quinto round alla Red Bull Romaniacs in Romania dal 26 al 30 luglio.

Foto Credit: Future7Media - Red Bull Contect Pool

Le classifiche


La classifica del 4° Round, Red Bull Abestone GP Italia

1. Manuel Lettenbichler (Ger-KTM) 2 giri, 4:13:29.553; 2. Billy Bolt (Gbr-Husqvarna) 2 giri, 4:22:19.280; 3. Mario Roman (Spa-Sherco) 2 giri, 4:22:19.280; 4. Alfredo Gomez (Spa-GASGAS) 2 giri, 4:51:33.621; 5. (Zaf-KTM) 1 giro, 2:37:23.413; 6. Graham Jarvis (Gbr-Husqvarna) 1 giro, 2:46:30.811; 7. Michael Walkner (Aut-GASGAS) 1 giro, 2:58:33.425; 8. Teodor Kabakchiev (Bul-KTM) 1 giro, 2:43:10.486; 9. Eddie Karlsson (Swe-KTM) 1 giro, 2:55:13.221; 10. Jonathan Richardson (Gbr-Husqvarna) 1 giro, 3:17:29.732…

La classifica del campionato (dopo il round 4)

1. Billy Bolt (Husqvarna) 62 punti; 2. Manuel Lettenbichler (KTM) 60 punti; 3. Mario Roman (Sherco) 58pts; 4. Alfredo Gomez (GASGAS) 47 punti; 5. Graham Jarvis (Husqvarna) 40 punti.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi