Lunga intervista con Larry Brooks, manager di James Stewart, che confessa i retroscena di una stagione esaltante finita con la vittoria nel Supercross USA. Perché è convinto che un pilota si debba concentrare solo su un campionato e la delusione del precedente rapporto con Reed.

Chad era diventato troppo avido. Il suo manager non si faceva trovare e così ho contattato James con il quale ho trovato subito l'accordo...”
"Mi piace Cairoli, penso che potrebbe far bene anche negli USA, ma avrebbe bisogno d'imparare nel Supercross..."
" Se tutto va bene credo che saremo con James al Supercross di Genova il prossimo novembre..."

Tutta l'intervista sul numero 5 di MX in edicola