CASTREZZATO – La squadra italiana era sicuramente una delle più forti di questo Motocross delle Nazioni e invece, con la sfortuna che ci ha messo del suo, non è salita nemmeno sul podio. L’ultima manche, quella della Open-MX1 è andata allo statunitense Ryan Dungey (Suzuki), che con la sua squadra ha vinto l’edizione2009 del Motocross delle Nazioni. L’americano, al debutto nell’outdoor 450, è stato l’unico americano a vincere una manche di questo Nazioni.

L’Italia è stata tagliata fuori dai giochi al via della terza manche, quando un pilota ha colpito il nostro Tony Cairoli che è caduto pesantemente nei primi metri di gara e non è riuscito a ripartire con la moto pesantemente danneggiata. Anche Philippaerts non è partito bene, ma è riuscito comunque a chiudere in terza posizione, dietro a Ramon, secondo, e Dungey. Anche la Francia non ha avuto una terza manche fortunata, con Paulin, vincitore della seconda manche, ritirato.

Sul podio, assieme agli Stati Uniti, che vincono da cinque anni consecutivamente, la Francia, seconda ed il Beglio. L'italia è sesta.