MANTOVA - David Philippaerts ha ripreso anche oggi, nel giorno del santo invernale Gemininano, gli allenamenti in vista del primo appuntamento internazionale, lo Starcross di Mantova in programma il 5 e 6 febbraio. Voce squillante, rilassato e sempre simpatico e disponibile, il campione del mondo 2008 della MX1 è pronto per la sfida del Nuvolari, pista sulla quale si è aggiudicato lo Starcross in due occasioni: la prima nel 2006 quando dominò la MX2 con la KTM e la seconda nel 2008 quando ha sbaragliato la concorrenza all'esordio nella classe regina con la Yamaha del team Rinaldi e iniziando nel migliore dei modi un anno trionfale concluso con il titolo iridato.

Per la terza stagione ancora in sella alla Yamaha 450, ma quest'anno la moto è stata rivoluzionata. Una vera bomba a stare dai giudizi.
"La moto è ottima - conferma David- è molto diversa dalla precedente e si guida molto meglio: è molto maneggevole, ha un buon motore. È stato fatto un passo in avanti, ma di più non si può dire perchè manca il confronto con le altre moto".

Mantova sancirà il primo confronto importante.
"Come sempre a Mantova si vedrà e si capirà a che livello saranno gli avversari. Un test significativo per tutti e soprattutto per me, anche se mancheranno ancora due mesi alla prima gara mondiale. Però la pista è bella, ha un terreno sabbioso impegnativo: un bel banco prova
".

Nel 2 008 hai vinto all'esordio, lo scorso anno dalla tua hai avuto problemi, due zeri, ma poi nella terza manche eri andato alla grande finendo secondo.
"Spero di fare meglio dello scorso anno, però ero in forma. Era andata bene, poi è andata peggio nella seconda parte della stagione - ride David- e quindi sarebbe stato meglio invertire i risultati e finire meglio".

A parte tutto allo Starcross sei sempre uno dei favoriti e sei sempre andato alla grande. Anche quest'anno sarà così.
"Vado a Mantova con il chiaro obiettivo di fare bene, di correre tre buone manche e proseguire nel miglior modo il lavoro e l'affiatamento con la nuova Yamaha. Abbiamo ancora tanto tempo davanti, per l'inizio della stagione mondiale, ma dobbiamo ancora lavorare. In questi giorni mi sto allenando e giro dove si può, mi sposto da una pista all'altra, visto il tempo inclemente di inizio anno. Speriamo che a Mantova ci sarà il sole, ma se guardiamo agli anni passati, posso dire che quasi sicuramente ci sarà perchè Starcross fa rima con bella stagione e speriamo continui così".