Cairoli: Che adrenalina a Monza!

Cairoli: Che adrenalina a Monza!
Il campione del cross ha concluso sesto il rally. L’anno scorso ottavo. "Divertimento? certo. Ma quando sei in pista diventa competizione"

Redazione

30 novembre 2014

Tony Cairoli ha concluso il rally di Monza sesto assoluto. Un risultati più che dignitoso, che ha reso giustamente parecchio orgoglioso l’otto volte campione del mondo di Motocross. “La gara è finita, sesto! - ha scritto subito dopo la conclusione del Rally di Monza Tony su Twitter. A vincere l’edizione 2014 è stato lo specialista polacco Robert Kubica, che ha preceduto Valentino Rossi (leggi QUI). Ma anche Tony è felice alla fine: “Un grande passo avanti rispetto alla scorsa edizione! Tanti campioni con cui ci siamo dati battaglia Grazie al team!”. E poi un po' di autocritica. "Senza qualche errore di troppo si poteva puntare al podio!! Cairoli, come tanti altri piloti delle due ruote, è sempre stato appassionato dai rally e dall’anno scorso è uno dei protagonisti, al via con una Citroen DS3 WRC. Nel 2013, Tony aveva chiuso all’ottavo posto
“Quest’anno sono partito con l’obiettivo di arrivare tra i primi cinque, diciamo che sono arrivato vicino”. Rossi è riuscito per tre volte a battere i rallysti professionisti. E quest’anno ci è andato vicino. “Battere Valentino non è mai facile, qualunque cosa faccia. Lui è al massimo livello in tutto: macchina, gomme, esperienza”. I piloti delle due ruote che vanno a fare il rally di Monza dicono sempre che il loro solo obiettivo è divertirsi. Vero? “Certo, poi però, quando sei in pista, diventa una competizione come un’altra. Anche quando non sono impegnato nelle gare o negli allenamenti del mio sport, cerco sempre qualcosa che mi procuri adrenalina: a me, come credo agli altri motociclisti, la dà solo un mezzo a motore, indipendentemente dal numero delle ruote”.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi