Dopo il trionfo mondiale di Loket, poi Kiara Fontanesi si è messa subito al lavoro per preparare al meglio il suo sbarco negli USA. Ormai è una consuetudine, per Kiara, volare in America a fine mondiale per confrontarsi con le ragazze del National e perché no? sparigliare il campo e imporsi anche Oltre Oceano. Come già dichiarato sul numero n. 32 di Motosprint, “Kiara è fermamente intenzionata, nella prossima stagione, a gareggiare sia nel mondiale WMX che nell’AMA WMX, a patto che i calendari dei due campionati lo consentano”. Kiara e il suo team sono partiti martedì per correre questo weekend l’ultima prova del National sulla pista di Ironman Raceways,  che si trova nello Stato dell’Indiana a Crawfordsville. Un’avventura tutta nuova su un tracciato mai visto sicuramente diverso dalle piste del mondiale. Nuove, per lei, anche le avversarie e dunque per sapere il potenziale delle ragazze americane bisognerà attendere le prime prove del venerdì. Poi nel pomeriggio le due manche di gara. Rispetto al mondiale la distanza è più corta: 15 minuti più un giro per ogni gara e il campionato si corre su otto prove. Kiara potrebbe rivelarsi l’ago della bilancia della sfida per il titolo tra Marissa Markelon e Kylie Fasnacht, divise da due punti, mentre la terza Mackenzie Tricker è staccata di 47 lunghezze. Le quattordici manche fin qui disputate sono state vinte dalle prime tre in classifica e dalla quarta, Kaitlyn Morrow. Quindi sulla carta le avversarie più accreditate sono queste quattro ragazze. Staremo a vedere cosa succederà venerdì. Di sicuro Kiara darà il meglio di sé e cercherà di lasciare anche quest’anno il segno. E poi chissà che in futuro non riuscirà a correre sia il mondiale sia il National. Un progetto a cui lei e il team avevano già pensato quest’anno, ma che non si è riuscito a realizzare per via delle concomitanze tra i due campionati. "Correre in America mi piace sempre. Sono contenta di poterci andare anche quest’anno", ha detto Kiara prima di partire. "Dopo quattro giorni di vacanza subito dopo Loket, ho ripreso gli allenamenti. Sto bene, mi sento in forma. La pista di Ironman non l’ho mai vista e la scoprirò venerdì mattina. "Sarà sicuramente una bella sfida e nelle prove di venerdì mattina vedrò all’opera anche le avversarie che conosco di nome, ma di più non so. Quindi cercherò di scoprire le novità il prima possibile per preparare al meglio le due manche di gara. "Sono molto concentrata su questa gara perché vorrei chiudere in bellezza questo mese di agosto. In questi giorni penserò a recuperare il fuso orario e concludere gli allenamenti per preparare al meglio questa gara che per le prime due significherà anche conquistare il titolo. Sono staccate di due punti come eravamo io e Livia nel mondiale prima di Loket. "Ma questa volta io sarò spettatrice e non avrò pressioni. L’unico obiettivo è fare bene”.