Il mondiale di motocross è alle porte e il Team Fonta MX ha svelato la colorazione delle Honda CRF con la quale Kiara Fontanesi affronterà la stagione, in squadra con Giorgia Montini e Luca Fontanesi. Team e piloti hanno  svelato programmi e livree delle moto al Gran Caffè del Teatro di Salsomaggiore. In mostra le tre moto in versione 2016 e con importanti novità tecniche che i piloti stanno finendo di testare in questi giorni prima della partenza per il Qatar. "La Honda mi piace e me la sto cucendo addosso. Il team sta lavorando tanto sulla moto e i risultati si vedono", ha dichiarato Kiara Fontanesi. "Insieme ai nostri partner tecnici stanno svolgendo un ottimo lavoro. Io l’ho provata per la prima volta a inizio gennaio: poco tempo, ma lo stiamo sfruttando al massimo. Il mondiale partirà fra quindici giorni e vedremo un po’. Il Qatar è la prima dell’anno, si parte presto, di conseguenza può succedere di tutto. Andiamo là per fare bene, senza però esagerare. L’importante sarà fare un buon punteggio e poi ci sarà un mese per affinare al meglio le armi in vista del ritorno del mondiale in Europa. Sono fiduciosa per questa stagione e mi sento bene. Ringrazio tutti quelli che sono intervenuti alla presentazione del team”. "Sono contenta della Honda, mi piace e con il team abbiamo fatto un bel lavoro", aggiunge Giorgia Montini. "La mia stagione partirà dall’Olanda, seconda prova del mondiale, e ho ancora un po’ di tempo per migliorarmi. L’obiettivo quest’anno è quello di giocarmi il titolo italiano e chiudere nelle prime dieci del mondiale. Sto portando avanti il programma di allenamento nel modo migliore e non vedo l’ora di cominciare”.  "Abbiamo lavorato sodo quest’inverno per mettere a punto le moto e siamo soddisfatti", conclude Luca Fontanesi. "Grazie al supporto dei nostri partner abbiamo trovato un ottimo bilanciamento della moto e delle prestazioni. In Qatar partiamo per iniziare bene, ma senza strafare. Il cambio moto è sicuramente impegnativo, ma siamo riusciti a svolgere un bel lavoro in tempi stretti e questo è merito di tutta la squadra che ha fatto veramente tanto.”