Ryan Dungey, il leader della classifica dell'AMA Motocross, è out per la prossima gara, a High Point, e non solo: gli esami radiografici hanno confermato infatti la frattura composta alla vertebra C6 dopo la caduta al primo giro la scorsa settimana, sul tracciato di Thunder Valley, mentre era al comando. Lo stop consigliato dai medici è infatti di 6-8 settimane.

A questo punto Dungey è fuori dalla lotta per il titolo nel National americano, e l'uomo da battere diventa Ken Roczen, che con l'assenza di Dungey già nel terzo round è passato a condurre la classifica generale con 12 punti su Dungey e, soprattutto, con 29 punti su Tomac.

E proprioEli Tomac potrebbe dire la sua, perché che ha tutto quello che serve per colmare il vuoto lasciato da Roczen nella corsa al titolo.

E poi c'è Trey Canard da non sottovalutare: già autore di due holeshot, ha concluso nella top 5 le prime gare e se riesce a tenersi lontano dagli infortuni potrebbe essere un rivale consistente. Da non dimenticare Jason Anderson, che ha concluso in quarta posizione più di una gara e che è stato messo ko solo a Thunder Valley per problemi di altitudine.

Altri due piloti da tenere in considerazione sono Cole Seeley e Josh Grant, estremamente consistenti quest'anno, e che occupano rispettivamente la quinta e la sesta posizione nella graduatoria assoluta.

Il prossimo round sarà già questo weekend sul circuito di High Point, per il quarto appuntamento stagionale, e si prevede che sarà ancora una battaglia serrata.