Il circuito Città di Mantova si prepara ad ospitare il mondiale di Motocross per la nona volta. L'appuntamento è per questo weekend, e sarà un GP dai numeri straordinari: 40 iscritti alla classe MXGP, 40 alla MX2, 49 alla Woman MX, 88 all’Europeo 125cc e ben 90 piloti per la EMX 250cc.

Complessivamente 307 piloti, 600 automezzi, 3.000 tra meccanici, tecnici, manager e addetti ai lavori provenienti da 26 nazioni lavoreranno senza sosta per 2 giorni nel paddock. Ben 200 le persone di servizio coordinate dal Motoclub Mantovano Tazio Nuvolari presieduto da Giovanni Pavesi, con 176 i Paesi collegati in diretta o differita televisiva. Saranno 100 i posti a numero chiuso, tutti assegnati, allestiti in sala stampa per ospitare gli inviati dei giornali specializzati, radiotelevisioni e portali web di tutto il mondo, dall’Argentina al Medio Oriente.

L’evento è stato presentato nella Sala Consiliare di Mantova alla presenza della quattro volte iridata Kiara Fontanesi, del Campione Europeo 125cc ora pilota MX2 Simone Zecchina, del presidente del Moto Club Mantovano Giovanni Pavesi e del vicesindaco di Mantova Giovanni Buvoli.

I motori si accenderanno sabato 25 giugno alle 7 del mattino e si spegneranno domenica 26 intorno alle 18.00 per festeggiare sul podio i migliori di questo straordinario week end su quello che è stato definito “il miglio d’oro sabbioso del motociclismo italiano”, dove hanno corso e vinto tutti i più grandi, da Maddii e Rinaldi a Jobé, a Everts padre e figlio, a Smets e Pichon fino alla generazione moderna rappresentata da Tony Cairoli.

L'attuale leader della classifica iridata, Gajser, ha vinto il GP Mantova 2015 della MX2. Dietro di lui altri due habituée del Tazio Nuvolari, l’asso tedesco della Husqvarna Max Nagl, e il francese Gautier Paulin (HRC Honda). L’otto volte campione del mondo e vincitore di 3 GP e 2 Starcross a Mantova Antonio Cairoli ha disputato una buonissima Gara 1 in Inghilterra finendo secondo alle spalle di Gajser in rimonta, mentre nella seconda frazione è partito male, e ha chiuso il GP in sesta posizione. Battuta d’arresto invece per il campione del mondo uscente e vincitore dell’MXGP Lombardia 2015 Romain Febvre, che non ha partecipato al GP a causa di una brutta caduta in prova.

In classifica generale Cairoli ha un ritardo di 77 punti su Gajser e soli tre su Febvre, una vittoria piena con 50 punti in palio gli permetterebbe di riaprire il campionato, ma anche lo sloveno va forte al Città di Mantova dove si allena spesso.

In Inghilterra MX2 il fuoriclasse Jeffrey Herlings (RedBull KTM) ha vinto l’undicesimo GP di fila davanti a Ferrandis e Jonass. La pattuglia azzurra ha visto 13° il nostro Samuele Bernardini con la TM di Pesaro, 14° Nicolas Lapucci con la Husqvarna, 21° con 3 punti ottenuti in Gara 2 il mantovano Simone Zecchina (Yamaha) e 22° con 1 punto il varesino Davide Bonini (Husqvarna).