Più di così Ken Roczen non poteva proprio fare: assente Ryan Dungey per infortunio, a High Point tutti gli occhi erano puntati su di lui e Roczen non ha deluso, mettendo a segno una splendida doppietta, che lo consolidano al vertice della classifica generale. 

In un campionato serrato come quello dell'AMA National non c'è tempo per riposarsi: i weekend di gara si susseguono senza soluzione di continuità e ogni appuntamento richiede un grosso impegno, perché ci si schiera in pista più volte, prima per qualificarsi e poi per le due gare.

Il prossimo round sarà già questo weekend sul circuito di Muddy Creek, nel Tennessee.

Qui i piloti da tenere d'occhio saranno sicuramente Roczen, ma anche Jason Anderson, che a High Point ha siglato due terzi posti, e il rookie Marvin Musquin, che lo scorso weekend ha colto il suo primo podio nella classe regina, piazzandosi secondo in gara1 e terzo assoluto con il quarto posto di gara2.

Attenzione anche a Eli Tomac, che in gara1 ha fatto finalmente quella partenza che tutti si aspettavano, e anche se ha chiuso al sesto posto, con il secondo di gara2 ha dimostrato di essere tornato in piena forma. Altrettanto si può dire di Justin Barcia, che si è piazzato quinto nella classifica overall di High Point.

Sta andando bene anche il francese ex campione del mondo Christophe Pourcel, che lo scorso weekend si è classificato quarto in gara1 e sesto assoluto.

Per la cronaca, lo scorso anno a Muddy Creek vinse Ryan Dungey, mentre Ken Roczen si piazzò secondo assoluto con un terzo e un primo posto. Sul terzo gradino del podio andrò Jason Anderson, mentre Marvin Musquin, che allora correva in 250, si piazzò secondo alle spalle di Jeremy Martin.