E' iniziato il countdown per la settantesima edizione del Motocross delle Nazioni, che si svolgerà sulla pista piemontese di Maggiora il 24 e il 25 settembre.

“Sono molto felice oggi di essere finalmente in Italia, il mio Paese, per annunciare questo grande ritorno del Motocross delle Nazioni a Maggiora dopo 30 anni dalla storica edizione del 1986", ha dichiarato Giuseppe Luongo, Presidente di Youthstream, durante la presentazione dell'evento a Milano.

"Adesso il Motocross delle Nazioni è l’evento più importante dell’anno e non ha eguali in altri sport motociclistici, inoltre è quello che richiama più pubblico in assoluto, sia sul posto che come copertura televisiva, essendo trasmesso in 170 Paesi. Faccio quindi un grande in bocca al lupo ai due giovani che hanno investito in questo sogno Stefano Avandero e Paolo Schneider”.

La parola è passata proprio a Stefano Avandero e Paolo Schneider della società Schava, che hanno creduto e investito non solo nella rinascita del circuito, riportando la location a punto di riferimento per gli eventi del Motocross mondiale e internazionale, ma anche innovando e trasformando la struttura in uno dei più importanti Action Sports Park d’Europa per disponibilità di discipline praticate: non solo Motocross ma anche Mountain Bike e le moto elettriche Freeride E e della KTM.

“Tengo a ringraziare Giuseppe Luongo in quanto ha creduto in due giovani appassionati e forse spregiudicati che, nel 2012 si sono presentati da lui con l’ambizioso obiettivo di riportare a Maggiora il mitico MXoN", ha detto Stefano Avandero. "L’edizione del 1986 è stata incredibile ed è riconosciuta come una delle migliori gare di sempre, io non c’ero a organizzarla e dopo 30 anni è un orgoglio”.

“L’MXoN 2016 si presenterà come un grandissimo evento, lo è già ogni anno grazie al lavoro di Giuseppe Luongo e di Youthstream che sono riusciti a portare questa manifestazione ad un livello altissimo di attenzione", ha detto Paolo Schneider. "Vedo una squadra americana che è alla ricerca del riscatto e non vi è posto migliore di questo, spinti dal successo e dalla storia di 30 anni fa, per riprendersi in mano questo quello che credono gli spetti di diritto. Ci sarà una squadra italiana capitanata dal nostro 8 volte campione del mondo Antonio Cairoli che vuole tornare sul podio. E tantissimi outsider, la Germania, il Belgio, l’Inghilterra e cosi via”.

Alla presentazione del Motocross delle Nazioni è intevenuto anche l'otto volte campione del mondo di Motocross Antonio Cairoli.

“Il circuito di Maggiora è molto spettacolare e non vedo l’ora di studiarlo nei dettagli.  Al Motocross delle Nazioni si corre per la maglia dell’Italia e saremo a competere per uno stesso obiettivo. Andremo preparati al massimo proprio come per un mondiale e non nascondo la mia voglia di vincere con la squadra questa competizione che manca al mio e al nostro palmares da dieci anni”, ha commentato Antonio Cairoli.

“Il Motocross delle Nazioni è una competizione diversa da tutte le altre, la più importante e anche la più emozionante perché non si compete individualmente e i tantissimi tifosi supportano te e la squadra con un entusiasmo unico. La pista di Maggiora è molto tecnica e spettacolare e sicuramente stiamo lavorando per arrivare con la Nazionale al massimo della nostra forma”, ha concluso Clement Desalle, pilota Monster Energy Kawasaki Racing Team, membro della squadra vincitrice della squadra del Motocross delle Nazioni nel 2013. .

Appuntamento quindi il 24 e il 25 settembre a Maggiora Park per vivere l’evento più importante dell’anno nel mondo del Motocross: il Motocross delle Nazioni 2016.