Sul tracciato belga di Lommel il pilota di casa Kevin Strijbos ha colto prima vittoria stagionale in sella Suzuki grazie a due terzi posti. In gara1, infatti, è stato il pilota Husqvarna Max Nagl a conquistare il gradino più alto del podio: il tedesco ha prevalso sull'inglese Shaun Simpson e su Strijbos. Nella seconda frazione di gara, invece, è stato Tim Gajser a svettare, questa volta davanti ad un ritrovato Tony Cairoli e su Strijbos.

La maggior parte dei piloti ha un rapporto di amore-odio con Lommel: quando tutto è a posto, non c'è miglior sensazione al mondo di cavalcare le onde di sabbia alla perfezione. Ma se è una giornata no, è certamente l'ultimo posto dove si vorrebbe essere. Così è stato per Tim Gajser: il leader della classifica generale è stato impeccabile per tutta la stagione, ma anche i migliori ogni tanto cadono, ed è quello che è successo a Gajser in fara1, dove ha chiuso quindicesimo.  Giornata da dimentare anche per Clement Desalle, che è caduto mentre lottava per il podio e si piazza ottavo di giornata.

La classifica del GP del Belgio vede così Strijbos e la sua Suzuki davanti a Nagl, con Tony Cairoli sul terzo gradino del podio di giornata, mntre il leader del campionato, lo sloven im Gajser, è solo quinto alle spalle di Van Horebeek.

La graduatoria iridata vede Tim Gajser sempre al comando con 607 punti su Tony Cairoli, che accorcia leggermente le distanze e ora è a quota 504 punti. Terza piazza per Maximilian Nagl, con 490 punti, davanti a Romain Febvre, che ne ha 464, con Evgeny Bobryshev a completare la top five, a quota 445 punti.

In MX2, l'assenza di Jeffrey Herlings per infortunio sta lasciando spazio agli avversari: a Lommel è stato Max Ansie a conquistare una doppietta e quindi la vittoria di giornata davanti a Jeremy Seewer e Petar Petrov. In classifica iridata Herlings è sempre al comando, con 597 punti contro i 510 di Seewer.